Donna moderna
Ristrutturare

Ristrutturare: la scelta degli infissi

Eccoci alla sostituzione degli infissi, progettati su misura e scelti nel materiale più adatto ai tuoi gusti ed esigenze: qui trovi una guida per capire quali caratteristiche estetiche e tecniche dei materiali più utilizzati si può trasformare in un vantaggio per te.

Ricordati che a contribuire alle prestazioni e alla luminosità di un infisso concorrono i vetri. Oggi esistono in versione extra-chiara e che svolgono anche funzioni attive.

Un esempio? Quelli autopulenti, a controllo solare e super isolanti, dotati di un potere fonoisolante fino a 48 decibel e capaci di contrastare le dispersioni di calore garantendo un risparmio energetico medio del 30%.

Legno

Dal calore sensoriale unico e con profili adattabili tanto allo stile classico quanto al contemporaneo, le finestre in legno sono ecologiche solo se il legno è certificato PEFC, quindi proveniente da foreste controllate. Temi la manutenzione e hai sentito dire che si deformano? Scegli modelli protetti da cicli di verniciatura all’acqua garantiti 10 anni e in legno lamellare, composto da tavolette unite a strati incrociati: una tecnologia che le rende molto stabili e accresce di oltre il 30% il potere fonoisolante del legno.

Alluminio + legno

Le qualità delle finestre in legno ti convincono ma temi comunque che presto o tardi si rovinino perché abiti in una zona dove piove o nevica molto e gli sbalzi termici sono frequenti? Orientati su una finestra realizzata accoppiando il calore del legno previsto sul lato interno alla resistenza di un guscio di alluminio posto sul lato esterno: così potrai scegliere l’essenza che più si adatta ai tuoi arredi e avere la certezza che l’alluminio non si deteriorerà o corroderà, resistendo indenne a tutte le intemperie.

Pvc

È un materiale termoplastico a bassa manutenzione che, non conducendo calore, assicura delle ottime prestazioni isolanti, sia contro le dispersioni termiche per contribuire al risparmio energetico della casa, sia contro i rumori, grazie alla presenza di numerose camere d’aria (delle piccole cavità) all’interno dei profili che smorzano le onde sonore. Profili che, negli ultimi anni, sono diventati sempre più snelli ed eleganti, sia per adattarsi a contesti minimalisti sia per regalare oltre il 20% di luce in più in casa.

Alluminio

Riciclabile, a zero manutenzione e oggi dai profili più sottili, l’alluminio è leggero ma anche molto resistente da un punto di vista meccanico, quindi se cerchi finestre ‘senza pensieri’ che garantiscano stabilità e sicurezza antieffrazione senza sembrare corazzate, questo materiale fa per te. Dicono che non isola diventando ghiacciato d’inverno e bollente d’estate? Non più: oggi, grazie alla tecnologia del taglio termico (con giunti isolanti in silicone o pvc) offre un eccellente isolamento in ogni stagione.

 

Il consiglio per te: le prestazioni certificate del serramento che hai scelto sono qualità garantite solo se la posa è eseguita ‘a regola d’arte’: affidati quindi soltanto a installatori qualificati di cui il rivenditore ha le referenze (devono aver seguito dei corsi di formazione e aggiornamento) o che aderiscono al marchio ‘Posa Qualità Serramenti’, l’unico che al momento, in assenza di un Albo professionale, è riconosciuto da tutte le associazioni della filiera dei serramenti.

 

*dove non diversamente indicato si intendono misure e prezzo su progetto.

Guarda anche
Riscaldamento e clima

Ristrutturare: climatizzazione 4 stagioni

Guarda anche
Ristrutturare

Come progettare e realizzare gli impianti

Ti potrebbe interessare