Donna moderna
Ristrutturare

Come progettare e realizzare gli impianti

Finiti pavimenti e pareti si realizzano le tracce dei circuiti elettrici e idraulici. Tempo 4 giorni, verranno stesi i cavi e i tubi che daranno vita ai due impianti.

Per quello idraulico possiamo contare su nuove tubazioni che, oltre a facilitare una posa precisa e più rapida, ci garantiranno un duraturo e voluminoso passaggio dell’acqua a prova di perdite. I cavi elettrici invece alimenteranno tutti i punti desiderati della casa, collegandosi a prese tradizionali e speciali, punti  luce e monitor evoluti per la domotica in configurazioni su misura per te.

Impianto elettrico

L’impianto elettrico può essere di 3 tipi differenti per prestazioni, utilizzo e tempi di posa.

  • Livello base (1): l più rapido da posare, ha una dotazione essenziale al di sotto della quale non si può scendere: come i dispositivi salvavita e lo spazio modulare per consentire ampliamenti del 15% nel quadro elettrico; un numero di circuiti che varia in base ai mq (in 100 mq ne servono 4) e la presenza di citofono e termostato.
  • Livello standard (2): oltre alle dotazioni di base, garantisce più efficienza, versatilità e sicurezza, grazie a tante prese e punti luce, dispositivi di controllo per ridurre i consumi, un videocitofono, un cronotermostato e un sistema anti- intrusione. Con le prese connesse con placche esteticamente uguali alle classiche, ampli e rendi più semplici le funzioni.
  • Livello domotico (3): evoluto e intelligente, richiede più tempo di posa ma ottimizza comfort, intrattenimento e benessere con le tecnologie più attuali, gestendo almeno 4 funzioni smart tra le tante disponibili, come il controllo remoto, la gestione degli scenari, l’anti-intrusione, la diffusione sonora e la rilevazione incendio, fughe di gas e allagamenti.

 

Il consiglio: con il progettista decidi fin dal principio come verrà arredata la casa: potrete così prevedere numero e posizione di elettrodomestici e apparecchi tecnologici, per distribuire circuiti, prese e punti luce in modo corretto e funzionale. Fai predisporre l’impianto per futuri ampliamenti e valuta l’opportunità di aumentare le prese dati per pc, USB ed Ethernet dedicate allo smart schooling e allo smart working.

Idraulico

Le tubazioni e gli impianti last generation snelliscono i tempi di posa del 45% e offrono possibilità un tempo impensabili, come quella di poter rimuovere e aggiustare un tubo difettoso o rotto senza dover spaccare le piastrelle, realizzare un bagno dove non ci sono scarichi e non disturbare i vicini o chi dorme per via dell’acqua che scorre nei tubi.

Per pose speedy
Addio a tubi e ad attrezzi pesanti per il taglio e la pressatura che rendevano lunghe e complicate le fasi di posa... Oggi, con i tubi performanti multistrato e i raccordi a innesto rapido TECElogo, ci vuole davvero un attimo a ottenere collegamenti precisi e a tenuta ermetica, che permettono all’installatore di usare semplicemente le mani [Tece Italia].

Tubazioni ‘silenziose’
Se fino a oggi lo scorrimento dell’acqua nei tuoi tubi di scarico provocava  vibrazioni percepite come insopportabili rumori, puoi creare una nuova rete di scarico con le tubazioni insonorizzate Raupiano Plus. Grazie a uno strato interno rinforzato e rivestito di materiale fonoassorbente e a un maggior spessore delle curvature, i rumori creati dalla pressione dell’acqua possono ridursi fino a soli 17 decibel, pari al lieve frusciare delle foglie [Rehau].

L'impianto sfilabile
Studiato per ridurre i tempi di montaggio ed evitare successive demolizioni nel caso di un guasto, l’impianto sfilabile con Tubi Pex-b è una soluzione ‘furba’ che mette al riparo da possibili disguidi. Come? Tutti i tubi che alimentano d’acqua gli elementi del bagno convergono verso una cassetta ispezionabile a muro: in caso di problemi a un tubo, si sfila soltanto quello, risolvendo il guasto in modo non solo rapido ma anche pulito [Giacomini].

La doccia dove vuoi tu
Con il progetto di ristrutturazione vorresti creare un bagno... dove non c’è la colonna di scarico? Oggi puoi farlo in poco tempo e senza troppe opere murarie! Basta collegare la potente pompa per acque chiare SanishowerPlus+ a doccia, bidet e lavabo. È così compatta che puoi installarla sotto il mobile lavabo o il piatto doccia [Sanitrit].

 

Un consiglio: vuoi dire addio ai danni costosi? Installa un dispositivo per il controllo smart dell’impianto idraulico, capace di bloccare l’acqua prima che si verifichino perdite o rotture dei tubi. In caso di anomalie, ti informa tempestivamente tramite App.

 

*dove non diversamente indicato si intendono misure e prezzo su progetto.

Guarda anche
Riscaldamento e clima

Ristrutturare: climatizzazione 4 stagioni

Ti potrebbe interessare