Donna moderna
Progetti degli architetti

Una nuova distribuzione degli ambienti per aumentare gli spazi

Si scambiano le zone giorno e notte e si riducono i disimpegni: il living raddoppia, le camere si ampliano e ci sono lavanderia e armadi in più.

Una casa affacciata su un giardino interno: l’ideale per una famiglia con un bimbo piccolo. Però gli spazi divisi male la rendevano poco pratica e, soprattutto, il living non era affacciato sul verde.

Le richieste

Rendere più luminoso e funzionale l’appartamento e ricavare una piccola lavanderia e tanto spazio contenitivo.

La soluzione

Per rendere fruibile al massimo la casa (non grande), sono state scambiate le zone giorno e notte: il living, che ora dà sul giardino, è molto luminoso, con accesso diretto dall’ingresso caratterizzato da un controsoffitto sagomato e dalle pareti inclinate che invitano a entrare in soggiorno.

La cucina ampia e open è nascosta alla vista di chi entra in casa. La zona notte, introdotta dal disimpegno armadiato, è riservata e formata da due camere dotate entrambe di angolo studio. Accanto all’ingresso è stato creato un locale lavanderia sfruttando gli scarichi del bagno vicino, ora più compatto e meglio organizzato con un’ampia doccia.

Budget

  • Demolizione tramezzi, impianti, sottofondi e bagno, oneri di discarica €6.500
  • Realizzazione tramezzi, sottofondi, rifacimento parte intonaci, assistenza muraria €13.500
  • Impianto elettrico e allarme €5.500
  • Impianto idrico €3.000
  • Impianto termo-sanitario compresi radiatori €4.500
  • Fornitura e posa pavimenti e rivestimenti in grès €7.500
  • Fornitura e posa sanitari e rubinetteria €2.850
  • Fornitura e posa porte (blindata inclusa) €3.500
  • Cartongessi €1.850
  • Tinteggiatura €3.500

    Totale (iva esclusa) €52.200

 

* il preventivo si riferisce a questo progetto; l’immobile si trova a ivrea (TO).

Guarda anche
Progetti degli architetti

Ridistribuire lo spazio per sfruttare al meglio il terrazzo

Guarda anche
Progetti degli architetti

Total makeover per sfruttare meglio lo spazio

Testi

Elena Favetti

Progetto

Paola Biorcio

Ti potrebbe interessare