Donna moderna
Pareti e pavimenti

10 consigli per dipingere le pareti

Michela Andrioletti

Michela Andrioletti  •  Datemi un martello

Blogger CF Style

Vuoi provare a dipingere le pareti di casa? Ecco 10 consigli per fare un buon lavoro!

Dipingere una parete è un’operazione complicata, ma non impossibile. Io ci ho messo un paio di anni per arrivare ad un livello accettabile, oggi ti presento 10 semplici regole che avrei voluto conoscere, anziché imparare dai miei disastri!

  1. Comprate sempre pittura di buona qualità. Non risparmiare quei pochi euro al litro, potresti rimpiangerlo quando ti troverai a dover comprare un bidone in più perché la pittura 'tira' sul muro e le braccia ti fanno male. Scegli la pittura con le minori emissioni di VOC, non brucerà la gola mentre lavori, farai un favore alla salute della famiglia e anche all'ambiente.
  2. Fai una prova colore su di una vasta parte del muro. Ricorda che i colori scuri risultano sempre più chiari quando stesi su di una superficie più larga. Aspetta un giorno per decidere il colore giusto, guardando gli effetti della luce nei diversi orari della giornata. Anche la finitura ha un grande peso, più lucida sarà più implacabile sarà con ogni errore ed incertezza. La pittura opaca è decisamente più facile da stendere, ma molto più difficile da pulire. Io scelgo sempre una finitura semigloss, (eggshell per la precisione) perché la verità, si sa, sta nel mezzo!
  3. Rimuovi tutto quello che puoi rimuovere: placche elettriche, lampadari, bastoni delle tende, ecc. Meno ostacoli hai, più facile sarà fare un lavoro preciso.
  4. Rimuovi tutti i chiodi e le viti presenti nel muro, riempi i buchi con lo stucco e leviga per bene prima di procedere con la pittura. Per esperienza personale con un nuovo colore alla parete, la voglia di riposizionare tutto in modo diverso cresce a dismisura.
  5. Svuota la stanza il più possibile e copri bene quello che rimane. Con i teli appositi e non con i giornali, perché su quelli si scivola e la pittura può passare attraverso.
  6. Il painter tape è il tuo miglior amico. Usane molto e dedicagli tutto il tempo necessario. È un lavoro noiosissimo ma è quello che marca la differenza tra un lavoro fatto 'alla carlona' e uno fatto bene. Un trucco che ho imparato è dipingere sopra il bordo del nastro con il colore che è già sulla parete. Serve per sigillare dalla pittura che si infiltra. Lascia asciugare e quando stendi le mani della nuova pittura non ne passerà nemmeno una goccia. Provare per credere!
  7. Comincia sempre dagli angoli e dai profili di porte e finestre e in generale da tutti i punti che il rullo non può raggiungere. Usa un pennello di 4-5 cm angolato e di buona qualità. Evita di caricarlo troppo di pittura.
  8. Quando cominci ad usare il rullo, disegna come una grande lettera sul muro. Una N o una Z o una W e poi riempite i buchi, procedendo sempre dall'alto verso il basso.
  9. Ripassa i perimetri con il rullo imbevuto il meno possibile di pittura per mascherare i segni lasciati dal pennello nella fase numero 7.
  10. Lascia che la pittura asciughi almeno 5 o 6 ore prima di cominciare a pulire o dare la seconda mano, se necessaria. Se la pittura 'tira' sul nastro adesivo passaci sopra con un taglierino. Se non riesci a rimuoverlo perché è troppo appiccicato scaldalo con l'asciugacapelli.

 

Guarda anche
Pareti e pavimenti

Come tinteggiare le pareti di casa

Ti potrebbe interessare