Donna moderna
Speciale Ristrutturare

Come realizzare un soppalco a norma

Hai la possibilità di inserire in casa un soppalco da fissare a terra e a parete ma vuoi evitare lavori di muratura? Grazie alle strutture prefabbricate, realizzarlo – assieme alla scala – è semplice e rapido. Scopri con noi i modelli ma anche i vincoli tecnici e la normativa.

Vuoi inserire in casa un soppalco? Prima di realizzarlo occorre valutarne la fattibilità, considerando i vincoli tecnici e normativi.

 IL TUO COMUNE LO CONSENTE?

In linea generale, il soppalco abitabile che supera i 180 cm di profondità può essere realizzato solo se consentito dal Regolamento Edilizio e Igienico del Comune dove si trova l’immobile. Il motivo? Amplia la superficie di casa, accrescendone il valore economico.

 

HAI UN’ALTEZZA SUFFICIENTE?

Ogni Regolamento può imporre regole diverse, ma in generale l’altezza minima del locale da soppalcare deve essere di 435-440 cm, perché sopra e sotto il piano di calpestio devono esserci almeno 210 cm più la soletta (di minimo 15 cm). Se nella zona sottostante ci sono il bagno o la cucina, serve un’altezza di almeno 240 cm sotto e di 210 cm sopra.

 

QUANTO POTRAI SOPPALCARE?

Il soppalco può raggiungere al massimo una superficie pari a 1/3 di quella del locale in cui viene installato se sopra e sotto il piano di calpestio ci sono 210 cm di altezza, o 1/2 della superficie del locale se sopra e sotto ci sono 220 cm.

 

HAI I GIUSTI RAPPORTI ARIA-LUCE?

Per rispettare i rapporti aeroilluminanti, la superficie finestrata non deve essere inferiore a 1/8 (o in alcuni casi a 1/10) della superficie totale del locale compresa quella ‘nuova’ del soppalco.

 

LE SCALE: I REGOLAMENTI COMUNALI

Premesso che in alcuni Comuni sono i Regolamenti Edilizi a disciplinarne la progettazione (devi verificarlo), di norma le rampe rettilinee delle scale interne devono essere larghe 80 cm con una inclinazione di 30-60°, mentre le scale a chiocciola devono garantire un diametro minimo di 110 cm.

 

Qualche soluzione per te...

Modello autoportante

Se anche tu hai un ambiente a doppia altezza (cm 435h minimo) nel quale inserire un soppalco autoportante, Primo Piano di Tumidei è la soluzione perfetta per razionalizzare e ridistribuire gli spazi guadagnando un ulteriore piano che regge fino a 150 kg/mq, da arredare a piacere. Il progetto si compone di elementi modulari da abbinare liberamente – e disponibili in 6 diverse altezze – oltre a una scala a gradoni che fa anche da armadio e a solidi parapetti per il piano superiore.

 

Modello prefabbricato

Il modello di Rintal si progetta su misura, è in legno Naturale ed è completato dalla scala a chiocciola Trio 180°, dotata di ringhiera e balaustra Tube. Si posa in 8 ore senza intervenire con opere murarie. 

Il soppalco Mezzanine di ST Scale è trattato con vernici ad acqua, è abbinato alla scala a giorno Diesis Wood e si posa in un giorno, senza opere murarie.

 

 

Ti potrebbe interessare