Donna moderna
Ristrutturare

Progetto: da angolo cottura a cucina (quasi) abitabile

Annarita ci scrive dopo aver appena acquistato un bilocale: vuole separare la zona cottura dal soggiorno. Ecco il nostro progetto

È un classico: compri una casa in cui la cucina è a vista sul soggiorno ma la preferisci separata. Come fare, se lo spazio è poco? Il nostro progetto propone una soluzione con una parete a zig zag.

Attualmente ingresso, soggiorno e angolo cottura sono aperti in un’unica area giorno. Annarita preferirebbe però avere la cucina separata dal resto dell’ambiente e ci chiede come può fare a creare questa divisione. Specifica che la cucina deve rimanere in quella posizione per via degli scarichi e ci invita anche a darle dei consigli per arredare il soggiorno-pranzo, non molto grande, perché risulti armonico e accogliente.
 
Il vincolo della posizione della parete cucina determina la creazione di un cucinino lungo e stretto. La nostra idea è una parete a ‘zig-zag’ che crea una nicchia in cucina per una doppia colonna dispensa, e una più ampia verso il soggiorno da attrezzare in parte con tv e mensole e in parte con un contenitore per il pranzo. La struttura potrà essere realizzata interamente in legno, oppure in cartongesso e legno, alta fino a soffitto, come nell’illustrazione, oppure alta solo cm 140.
 
Il cucinino potrà rimanere aperto dal lato corto di accesso, per ricevere luce e aria dall’unica porta finestra, oppure essere chiudibile con porta e sovraporta in vetro. In ogni caso meglio installare un buon aspiratore per l’aria, che trattenga i profumi dei cibi.
 
La zona pranzo è proprio davanti al cucinotto, accanto alla portafinestra. Il tavolo, di cm 60x130, ha una panca ad angolo e due o tre sedie: quasi giusto per quattro e, stringendosi un po’, anche per sei persone!
 
A destra della finestra ci starebbe anche un mini scrittoio, oppure una comoda poltrona.
 
La parte centrale del soggiorno, di fronte alla nicchia attrezzata con tv, è destinata a un divano a tre posti con un paio di tavolini di servizio e due poltrone.
 
L’ingresso, già ben delimitato, si abbassa a cm 240 per ridimensionarlo e si stringe di cm 40 per inserire un contenitore con vano cappotti a 2 ante, e accanto una cassettiera da usare come vuota tasche, con sopra alcune mensole.
Progetto

Michela Savio

Ti potrebbe interessare