Donna moderna
Ristrutturare

Come imparare a leggere i preventivi

Preventivi: ecco tutto quello che devi conoscere per saperli confrontare.

Per preventivo si intente l’analisi dei costi previsti per un lavoro o un servizio di una maestranza, un’azienda o un professionista. Spesso il prezzo richiesto per uno stesso lavoro varia considerevolmente. Raccogliendo e raffrontando i diversi preventivi è dunque possibile risparmiare cifre rilevanti comparandoli tra loro.

L’IMPORTANZA DI UN CONFRONTO ACCURATO

I prezzi per le prestazioni non sono regolati da un tariffario ufficiale e quindi possono essere definiti liberamente dal singolo professionista.
Quando si confrontano dei preventivi bisogna:

  1. controllare le prestazioni, i materiali e le qualità proposte da ciascun offerente;
  2. se nel preventivo mancano dati utili alla valutazione bisogna richiederli immediatamente;
  3. per evitare che nel conto finale si materializzino costi aggiuntivi inattesi è quindi importante confrontarli in maniera dettagliata, cioè voce per voce.
  4. importante informarsi sulle marche dei prodotti e sulle caratteristiche tecniche di prestazione, in quanto ciascun professionista potrebbe appoggiarsi a diverse aziende e potrebbero esserne anche rivenditori (favorendo quindi una maggior scontistica).

FACCIAMO UN ESEMPIO
Se vogliamo sostituire tutti i serramenti della nostra abitazione, fatte le verifiche del caso (che tipo di serramento il PRG mi consente di installare, qual’è il piano di colore e di materiali previsti dal condominio in cui risiedo...) richiedo a più aziende un preventivo.
Innanzi tutto è fondamentale che al momento della richiesta venga effettuato un sopralluogo (questo vale per qualsiasi tipo di intervento vogliate realizzare) e al momento del confronto vedere se effettivamente le misure di ognuno combaciano.

Confrontare quindi le caratteristiche tecniche dei prodotti proposti:

  • Durabilità del materiale
  • Indice di trasmittanza termica del vetro e delle cornici
  • Valore di insonorizzazione
  • Ermeticità
  • Che tipi di vetri sono stati previsti (selettivi, a controllo solare, doppio o triplo vetro, basso emissivo, con vetro camere riempite di gas..)

Altrettanto importante e da non sottovalutare al momento del confronto è se sono state inserite alcune voci extra come per esempio il trasporto. Ma non solo, è probabile che per dovervi consegnare gli infissi, l’impresa debba richiedere dei permessi comunali o installare una piattaforma se non è presente o non si può utilizzare l’ascensore. Quindi è bene sempre chiedere di includere queste cose onde evitare sorprese sul conto finale.

 

RICAPITOLANDO
Quando si esaminano vari preventivi non sempre è facile fare la propria scelta, per questo per prendere la propria decisione in maniera corretta non è detto che optare per il preventivo più basso rappresenti la soluzione migliore.
I servizi, i materiali, l’accuratezza nell’esecuzione del lavoro del servizio offerti possono essere molto diversi.
Quindi è necessario assicurarsi che ciascun preventivo contenga le stesse informazioni il più precisamente possibile. Se si hanno dei dubbi è sempre possibile consultare un professionista, il quale può consigliarvi quanto meno sul materiale che si intende impiegare valutando le sue specifiche tecniche.

 

Guarda anche
Leggi e certificazioni

Differenze tra capitolato e computo estimativo

Guarda anche
Leggi e certificazioni

Quanto vale il mio immobile?

Testi

Carlotta Pesca

Foto

Carlotta Pesce

Ti potrebbe interessare