Donna moderna
Giardinaggio

Un terrazzo verde tutto l’anno con le piante perenni

Davide Cerruto

Davide Cerruto  •  Leftygardens

Blogger CF Style

Come avere un terrazzo ‘vivo’ tutto l’anno? Il segreto è scegliere piante sempreverdi!

Marina, titolare del marchio Marina C di biancheria per la casa made in Italy, sul suo terrazzo milanese ha creato un’oasi con tante piante verdi, un pergolato ‘assalito’ dalle rampicanti e vasi sparsi di perenni e graminacee. Il risultato, (qui immortalato in versione autunnale), è un ambiente fresco e profumato in estate ma colorato e accogliente anche nei mesi freddi.

Le sempreverdi hanno molti pregi: danno struttura, mettono al riparo dagli sguardi, valorizzano le fioriture; a volte, però, rendono l’insieme un po’ statico, perciò bisogna abbinarle con cura. Come? Evita le piante troppo simili, gioca sui contrasti di texture, colori e forme delle foglie: al verde lucido di una gardenia, per esempio, abbina uno statuario Phormium dalle fronde marroni e appuntite come spade.

Gli arbusti sempreverdi con bacche

  • Piracanta (Pyracantha coccinea): si sviluppa anche in altezza e regala per tutto l’inverno colorate bacche rosse e arancioni.
  • La nandina (Nandina domestica) in autunno tinge le foglie di rosso e in inverno mantiene le bacche rosse fino alla primavera.
  • Il viburno (Viburnum tinus) ha bacche blu molto decorative e gustose per
    gli uccellini.

I rampicanti sempreverdi con fiori

  • Trachelospermum asiaticum: è una varietà di falso gelsomino a fiore giallo.
  • Clematis armandii: vuole posizioni soleggiate e clima mite.
  • Akebia quinata: vive in pieno sole e ha fiori color porpora.
  • Calystegia pubescens ‘Multiplex’: rampicante erbaceo a lunga fioritura estiva.
  • Garrya elliptica: in gennaio produce lunghi amenti di colore giallastro.
  • Ceanothus: detto lillà della California, in estate produce fiori azzurri.
  • Hardenbergia violacea: tappezzante, ha piccoli fiorellini viola estivi.

 

Fioriture in sequenza

A fine inverno fiorisce la Garryaelliptica; in primavera tocca all’Akebiaquinata; in estate è l’esplosione del Trachelospermum jasminoides a prendersi tutta la scena. Se vuoi che il tuo terrazzo ti sorprenda di continuo, devi tenere conto dei periodi di fioritura delle piante: l’obiettivo è avere sempre almeno un paio di essenze fiorite dall’inizio della primavera fino alla fine dell’autunno.

Guarda anche
Consigli e soluzioni

Come progettare un giardino spontaneo

Guarda anche
Giardinaggio

Sculture sempreverdi: l’arte topiaria

Testi

Davide Cerruto con Silvia Magnano

Foto

Piermario Ruggeri

Ti potrebbe interessare