Donna moderna
Giardinaggio

A scuola di fiori con La Fiorellaia: l’Amaryllis

Una sua follower l’ha definita una ‘spacciatrice di gioia floreale’: Cecilia Paganini (La Fiorellaia) è una profonda conoscitrice dei fiori, ma soprattutto ne è un’amante... contagiosa. Tra consigli pratici e curiosità, ci regala conoscenza e bellezza e questo mese ci parla dell'Amaryllis

Dicembre è un mese speciale, il mese delle Feste: proprio per questo ho pensato a una conclusione scoppiettante. Scopriremo insieme le tante peculiarità dell’Amaryllis, un fiore perfetto per decorare le vostre case e lasciare gli ospiti senza fiato.

UN FIORE CHE BEVE ANCHE A TESTA IN GIÙ

L'Amaryllis si trova anche bianco, o con belle striature rosse sui petali bianchi. È un fiore dallo stelo robusto e cavo e questa sua peculiarità ci permette di applicare un trick veramente pazzesco, che sarà fondamentale per la composizione di questo mese. L’Amaryllis può bere l’acqua anche a testa in giù! Avete capito bene: potete scegliere se collocarlo in un vaso con acqua, come tutti i vostri fiori, o se farlo bere direttamente dall’interno del proprio gambo. È possibile appenderlo a testa in giù e versare dell’acqua all’interno della cavità dello stelo. E non è finita qui: potrete sfruttare questo trick anche per far  schiudere gli Amaryllis più in fretta!

LA COMPOSIZIONE

Questo fiore è difficile da inserire in una composizione, per via dello stelo molto robusto: nel caso di una composizione in spugna è necessario prestare attenzione che quest’ultima non si rompa! Un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione è che la parte inferiore dello stelo durante la maturazione ha la tendenza ad aprirsi e arricciarsi quasi come un polipetto. Non disperate: come sempre, sfrutteremo le caratteristiche del fiore a nostro vantaggio, creando una composizione davvero magica! E se vi proponessi degli Amaryllis sospesi in aria per una delle vostre cene di Natale? Immaginatevi la scena: i vostri ospiti entrano in sala da pranzo e, oltre alla vostra magnifica tavola, si ritroveranno degli Amaryllis che volteggiano sopra le loro teste, sospesi nel vuoto. Vi ho stupiti? Perfetto! Ora, è il momento di imparare subito tutti i trick per ottenere questo effetto davvero wow!

Occorrente

  • Amaryllis
  • filo da pesca trasparente o filo di ferro (argentato o dorato)
  • scotch trasparente
  • una brocca con acqua

Come si fa

Rimuovere i pistilli dai vostri Amaryllis: potrebbero macchiare di giallo i tessuti o i petali dei ori. Da qui potete procedere in due modi.

(A) Per ottenere un effetto invisibile: In late il filo da pesca in un ago da lana spesso (o, come ho fatto io, create un ago con del lo di ferro). Forate lo stelo, facendolo attraversare dal filo.

  1. Tenete almeno 5 cm di distanza dal punto in cui lo stelo si apre ‘a polipetto’ e tirate il lo in modo che esca della stessa lunghezza da entrambi i fori.
  2. Applicate lo scotch sopra i fori creati dal lo, per fissarlo ed evitare che il gambo si apra con il peso dell’acqua.

(B) Per ottenere un effetto decorativo e mantenere il filo visibile utilizzate del fil di ferro argentato o dorato, in base alle decorazioni di casa, quindi:

  1. Arrotolate il filo di ferro attorno allo stelo, a 5 cm di distanza dal punto in cui il gambo si apre ‘a polipetto’.
  2. Applicate lo scotch trasparente sopra i giri di fil di ferro, fissando solo la parte di filo che userete per appenderlo.

Quale sia l’opzione scelta, capovolgete l’Amaryllis e riempitelo d’acqua fino a 3/4 della cavità dello stelo. Ora appendete gli Amaryllis dando sfogo alla fantasia. Potete appenderli a una ghirlanda di pino sospesa come decorazione o riempirne il soffitto usando tanti gancetti. O, perché no?, decidete di sospendere qualche ore sopra le vostre tavole, sfruttando un lampadario – o anche più  lampadari – nella stanza. Insomma, non ponetevi nessun limite, osservate la vostra casa e lasciate che gli Amaryllis invadano... il cielo!

Curiosità

Gli Amaryllis sono fiori robusti, con lo stelo lungo 70-80 cm. Per questo, come avevamo imparato con i gladioli, saranno perfetti anche se lasciati in un vaso alto, che avrete riempito di acqua fino alla metà circa. Per quanto riguarda la maturazione, fatevi sorprendere! Tutti i fiori presenti sullo stelo all’inizio saranno chiusi e sbocceranno in momenti diversi. Rimuovete gradualmente i fiori appassiti uno per volta e godetevi l’apertura degli altri, assecondando i tempi di ciascuno! Gli Amaryllis nascono da grossi bulbi che in questo periodo potrete trovare dal vostro fioraio di fiducia. Come tutti i bulbi, se piantati in giardino ricresceranno ogni anno, perché sono fiori perenni.

Testi

Cecilia Paganini

Foto

Mara Brioni