Donna moderna
Pulire casa

L’agenda 2018: pulizie stagionali da fare una tantum

Tra le informazioni utili da inserire in agenda all’inizio dell’anno ci sono le pulizie stagionali di casa, per non dimenticarsi di programmarle.

Se sei una fanatica delle pulizie forse non ti servirà un promemoria, ma per quelli di noi che cercano di ridurre al minimo indispensabile le ore dedicate a pulire la casa, un bell’elenco delle pulizie che possiamo permetterci di fare una volta all’anno è uno strumento utilissimo.

La soluzione migliore è segnare tutti questi impegni già sull’agenda, nel giorno, nella settimana o nel mese in cui almeno indicativamente si vuole o dovrà poi svolgerli.

Per venirti incontro abbiamo chiesto ai nostri esperti quando è meglio programmare ciascuna di queste azioni e quali in effetti puoi permetterti di fare una volta all’anno, senza tema di ritrovarti sepolta da polvere e sporco.

Documenti personali, di casa e finanziari

A inizio anno fai un passaggio per gli archivi di casa, eliminando con un trita-documenti (o nel camino, se ne hai uno) tutte le carte che non devono più essere conservate, che sono scadute o hai digitalizzato.

Asciugatrice

Verso la fine della primavera, dopo il suo periodo di più intenso utilizzo, vale la pena dare una bella pulita con acqua e sapone al filtro esterno e ripassare l’interno del cestello con un panno di microfibra bagnato.

Lampadari e lampadine

I punti luce sono obiettivo dello spolvero regolare che fai tutte le settimane, ma anche loro hanno bisogno di una lavata a fondo, magari da svolgere a fine primavera, quando le giornate cominciano ad allungarsi sensibilmente e la luce naturale è più abbondante.

Usa un panno di microfibra bagnato per togliere i grumi di polvere più tenaci.

Sotto e dietro i grandi elettrodomestici e gli armadi

Al centro delle proverbiali pulizie di primavera ci sono i grandi accumuli di sporco e polvere. Approfitta di uno dei fine-settimana di festa o ponte di primavera per coinvolgere quante più persone possibili in casa nell’operazione, evitando così di rovinarti la schiena nel tentativo di spostare elettrodomestici e mobili troppo pesanti.

Mobili da giardino e da terrazzo

Che tu li abbia riposti in un garage o lasciati alle intemperie tutto l’inverno, ad aprile viene il momento di pulire a fondo i mobili da esterno per ricominciare a usarli con le prime giornate di caldo.

Se si tratta di mobili in plastica, armati di sgrassatore, bacinella e spugna per riportare tutto allo splendore originale.

L’interno della dispensa

Se pensili e dispensa contengono solo alimenti confezionati, chiusi è praticamente impossibile che residui di cibo vadano a sporcarne l’interno.

Per questo motivo puoi serenamente programmare una pulizia profonda di tutti questi mobili una volta all’anno, magari appena prima di partire per le vacanze estive, il periodo in cui presumibilmente saranno più vuoti.

Box auto, cantina o soffitta

Il box auto e i locali di servizio tendono ad essere votati allo sporco, siccome sono di solito più esposti agli elementi e pieni di oggetti e materiali inscatolati. Ma un passaggio una volta all’anno per pulirli a fondo può essere un’ottima occasione per verificare anche se non ci siano cose da buttare o riordinare in modo più efficiente.

Tende

Ovviamente questo impegno si può limitare a una volta all’anno solo se le tue tende non sono bianche e se non hai né animali domestici né bambini in casa, altrimenti dovrai decisamente ridurre l’intervallo di pulitura.

In caso contrario, prenotati un fine settimana di inizio autunno per approfittare delle temperature ancora miti per velocizzare i tempi di asciugatura.

Guarda anche
Mettere in ordine

Usi alternativi dell'aceto bianco in casa

Ti potrebbe interessare