Donna moderna
Mobili fai da te

Come restaurare un mobiletto vintage

Michela Andrioletti

Michela Andrioletti  •  Datemi un martello

Blogger CF Style

Avete trovato un pezzo vintage ad mercatino ad un prezzo stracciato ma siete indecisi se prenderlo, perché non siete sicuri di poterlo sistemare? Ecco i miei consigli per affrontare la situazione!

Non dovrete trasformarvi in restauratori! Non è necessario riportare un pezzo di mobilio al suo antico splendore: potete trasformarlo, dipingerlo, perfino stravolgerlo. L’importante è che vi piaccia e che trovi il posto perfetto in casa vostra oltre che nel vostro cuore. Vi racconto la mia esperienza con questo mobile vintage, malconcio e anche un po’ sporco, che ho trovato in un negozio dell’usato per meno di 30 dollari.

  1. Smontato completamente, ho levigato ogni singolo pezzo (prima con una grana 100 e poi rifinita con una più sottile da 240).
  2. Ho passato dell’impregnante in un colore simile a quello originale.
  3. Una volta asciutto ho usato una vernice scegliendo però una finitura opaca, al contrario di quella originale che era lucida.
  4. Ho riassemblato tutti i pezzi utilizzando le viti originali che avevo precedentemente lavato nell’ammoniaca. I coprivite in legno invece erano danneggiati e li ho sostituiti, li trovate facilmente in commercio.
  5. Ho sostituito le gambe che avevano un aspetto un po’ troppo démodé: un modello più lineare gli ha regalato un aspetto più fresco.
  6. Le cerniere sono state lucidate per ridare splendore all'ottone originale. 
  7. Per finire ho sostituito le colonnine della balaustra frontale con dei cilindri di legno, dipinti con colori intonati alla stanza in cui avevo intenzione di posizionarlo.

 

Guarda anche
Mobili fai da te

Come rifoderare una poltrona

Testi

Michela Andrioletti

Foto

Michela Andrioletti

Ti potrebbe interessare