Donna moderna
Mobili fai da te

Come rifoderare una poltrona

Molli Coradazzi

Molli Coradazzi  •  Il ricamificio

Blogger CF Style

Che tu l'abbia scovata in soffitta o in un mercatino vintage, la poltrona dei tuoi sogni avrà di certo bisogno di una nuova veste. Scopri con noi come rifoderarla.

Occorrente

  • Tessuto
  • Carta da pacchi
  • Spilli
  • Ovatta a metraggio
  • Matita
  • Filo
  • Ago da materasso
  • Sparapunti

Come si fa

  1. Scegli il tessuto: se pensi di utilizzare quotidianamente la poltroncina, ne serve uno per tappezzeria che grazie alle fitte trame resisterà bene all’usura.
  2. Con un cacciavite rimuovi la vecchia copertura senza strappare il tessuto, che ti servirà per creare il cartamodello.
  3. Fotografa passo passo lo smontaggio, specificando con un numero a quale parte della poltrona appartiene ogni pezzo, così il riassemblaggio finale sarà più facile.
  4. Fissa con gli spilli i cartamodelli alla stoffa e tracciane il contorno con il gesso. Taglia e numera ogni pezzo.
  5.  Se l’imbottitura in paglia è rovinata, eliminala, pulisci il fondo con l’aspirapolvere e sostituiscila.
  6. Se necessario, leviga e ridipingi le gambe della poltrona.
  7. Crea l’imbottitura in ovatta sintetica da fissare alla struttura con dei chiodini.
  8. Procedendo al contrario rispetto alla scucitura, fissa ogni pezzo di stoffa con la sparapunti, tendendo bene il tessuto.
  9. Rivesti lo schienale cucendo il tessuto a mano con punti nascosti, con l’ago ricurvo.
  10. Riposiziona il tessuto sul fondo della seduta e fissalo alla base con punti metallici.
Guarda anche
Complementi d'arredo

Arredare con poltrone e pouf in stile rétro

Testi

Molli Coradazzi

Foto

Molli Coradazzi

Ti potrebbe interessare