Donna moderna
Mobili fai da te

Come creare una quinta per separare cucina e soggiorno

Scopri con noi i vantaggi di questa scelta, la creazione di una quinta, che separa senza dividere gli ambienti.

La zona giorno della casa era composta da due locali, un piccolo soggiorno e una cucina poco generosa. L'idea era di abbattere la parete, ma una cucina lasciata totalmente a vista non mi convinceva del tutto... L’idea risolutiva è stata la creazione di una quinta in cartongesso!

  1. Un ambiente, due funzioni
    Grazie alla quinta realizzata in cartongesso ho potuto creare un unico ambiente più ampio (e molto più luminoso!) senza rinunciare a preservare una divisione, seppur parziale, tra soggiorno e cucina.
  2. décor + praticità
    Ho scelto di rivestire la quinta con una carta da parati Marimekko dal carattere deciso, creando un elemento décor molto piacevole. Allo stesso tempo ho salvato anche il lato pratico e funzionale: la quinta diventa dispensa-ripostiglio (verso la cucina) e parete d’appoggio per il mobile tv (verso il soggiorno).
  3. effetto camouflage!
    La quinta è stata molto utile anche per ‘giustificare’ le mie due pavimentazioni diverse: ho scelto di posare un parquet in rovere sbiancato nella zona soggiorno, ma non ho voluto rinunciare alla praticità delle piastrelle effetto pietra chiara per la cucina.

BUDGET

  • Realizzazione della quinta in cartongesso, più intonaco e gessatura € 300
  • Carta da parati Marimekko (2 rolli) € 380
  • Colonne cucina a spessore ridotto € 1.500
  • Applique Gala di Delta Light € 250

Totale € 2.430

Testi

Stefano Ivaldi

Progetto

Stefano Ivaldi

Foto

Serena Durante e Simone Valsecchi

Ti potrebbe interessare