Donna moderna
Giardinaggio

Come realizzare il centrotavola primaverile

Sara Malaguti

Sara Malaguti  •  Flowerista

Blogger CF Style

Righe da marinaretto per tessuti che legano i mazzi, allegri bottoncini gialli di craspedia. Realizza un simpatico e colorato centrotavola primaverile!

Quando ci si imbatte nelle sue foto su Instagram, sembra di fare un tuffo in un mondo più bello, più colorato e soprattutto più umano. Perché Roberta Santilli, in arte Opi Illi, nelle creazioni alle quali dà vita nella sua fioreria a Bergamo (e nel modo di presentarle) mette davvero tanto di sé. E forse anche di quella ‘sé’ bambina che si auto-storpiava il nome in Opi Illi.

Il suo stile ha fatto scuola, su Instagram e non solo, per il modo di interpretare i fiori e il packaging, curatissimo in ogni dettaglio. Roberta ci insegna che un vasetto di marmellata diventa un perfetto contenitore per regalare fiori… in barattolo! E che le classiche bomboniere si possono sostituire con tante piantine grasse racchiuse in un sacchetto del pane.

Roberta ha voluto creare per noi, un centrotavola con piccoli nidi di fiori posati su rami di nocciolo contorto. Vediamo nel dettaglio come puoi realizzare anche tu questo décor dai colori primaverili e vivaci.

Occorrente

  • Spugna da fiorista
  • Camomilla
  • Ranuncolo clone
  • Oypetalum
  • Craspedia
  • Cesoie
  • Spagno
  • Nocciolo contorto
  • Semi di Papavero
  • Eucalipto

Come si fa

  1. Disponi i rami di nocciolo sul tavolo e legali tra loro da un lato, con una striscia di tessuto o con spago.
  2. Prendi delle spugnette da fiorista di piccole dimensioni e legale con lo spago ai rami. Se non hai la spugna a disposizione, puoi usare delle tazzine da caffè e appoggiarle tra i rami, considerando però che sarà più difficile farle stare ferme. Quindi attenzione agli spostamenti della composizione una volta finita! In entrambi i casi, i piccoli contenitori d’acqua saranno le basi di partenza per creare i nostri ‘nidi di fiori’.
  3. Prendi l’eucalipto e taglia soltanto le estremità finali: è necessario infatti che gli inserti di verde abbiano dimensioni molto piccole per creare un effetto ‘cuscino’ molto naturale.
  4. Inserisci ora i fiori più aerei, nel nostro caso la camomilla.
  5. Seguiranno l’oxypetalum e i ranuncoli. Questi ultimi sono i protagonisti più appariscenti, quindi presta attenzione a diversificare la loro posizione, evitando di collocarli tutti nello stesso punto.
  6. Termina con i fiori più rigidi, come la craspedia e i semi di papavero, in quanto il loro gambo riesce a penetrare anche nei nidi già formati: risultano preziosi per chiudere eventuali imperfezioni nella tua composizione.
  7. A questo punto, il centrotavola è pronto e darà il meglio di sé proprio visto dall’alto. Con la stessa tecnica si può dare creare anche un centrotavola di forma tondeggiante, scegliendo tra i rami quelli più flessibili.

 

E poi... Il desiderio di Roberta di uscire dalle consuetudini l’ha portata a organizzare di recente il primo workshop dedicato esclusivamente agli uomini, per San Valentino. Anziché regalare mazzi già pronti, si sono così cimentati nella loro creazione! Trovi i prossimi workshop sul suo sito: opiilli.com

Guarda anche
Mettere in ordine

5 modi per accogliere la primavera

Guarda anche
Complementi d'arredo

La casa si veste di primavera con i tessili a fiori

Testi

Sara Malaguti

Foto

Sara Malaguti

Ti potrebbe interessare