Donna moderna
Prima & Dopo

Soluzioni facili per un relooking low cost

La sfida: rendere bello e funzionale un appartamento piccolissimo, spendendo in meno possibile! Qui si è lavorato di creatività, con tende e spazi contenitivi ricavati con poco. Le idee sono tutte da copiare!

Ricordate il servizio con la parete di specchi che ampliava visivamente il soggiorno di un sottotetto sul numero di aprile 2021? Era dell’architetto Elisabetta Pincherle che, poi, ci ha inviato quest’altro progetto con il quale ha dato nuova vita e nuovo stile a un monolocale ristrutturato con soluzioni (davvero) low cost ma super efficaci... ovvviamente ce ne siamo innamorati e ve lo proponiamo qui. Lo facciamo perché è un progetto tutto da copiare, e anche per portare avanti il pensiero progettuale di Elisabetta che nel frattempo purtroppo ci ha lasciati. Un piccolo ma sentito omaggio a lei e alla sua famiglia, che sta realizzando un libro sulla sua vita e i suoi progetti attraverso interviste che il ‘nostro’ Giorgio Tartaro sta facendo a chi l’ha conosciuta da vicino. Ce ne ha parlato il suo braccio destro Carlotta De Salvo, che sta completando alcuni dei progetti di Elisabetta.

Le scelte fatte

«Ai lati della porta d’ingresso c’erano un pilastro sporgente, il box dei contatori, lo split dell’aria condizionata» racconta Carlotta «l’idea vincente è stata creare una struttura in cartongesso con montanti ai lati della porta e mensola superiore, che poi abbiamo chiuso con delle tende: ora si ha una zona armadi e una zona ripostiglio. Sulla parete opposta è stata riaperta una finestra, prima murata, per dare più luce e la cucina nuova – anche se più compatta – è più capace di prima».

Il tocco in più

Il bagno è tornato come nuovo con poco: le piastrelle sono state dipinte con uno smalto speciale, i sanitari e il radiatore sono salvaspazio e più pratici.

Testi

Elena Favetti

Progetto

Elisabetta Pincherle

Foto

Lucia Lanfranco