Donna moderna
Arredare

Sei consigli per decorare casa in stile parigino

Mariana Bettinelli

Mariana Bettinelli  •  Interior Notes

Blogger CF Style

Segui questi consigli se ami la Ville Lumière e vorresti dare alla tua casa un look parigino.

 

Audrey Hepburn, nel celebre film Sabrina, recitava 'Parigi è sempre una bella idea': la Ville Lumière è senza dubbio una delle città più belle e romantiche del mondo e, chiunque la visiti, non può che rimanerne conquistato.

Oltre che per i grandi boulevards, la Tour Eiffel, i meravigliosi ponti sulla Senna, Parigi è conosciuta anche per la tipica architettura Haussmaniana di fine ‘800 che caratterizza gran parte della città e contribuisce alla sua bellezza e al suo stile innato. Fascino che si ritrova anche nelle case: un mix di eleganza e semplicità, di dettagli d’epoca e arredi moderni, di cura dei dettagli ma senza eccesso che rende lo stile delle case parigine unico e inconfondibile.

Anche se non viviamo nella capitale francese, possiamo decorare e arredare la nostra casa prendendo spunto da queste sei caratteristiche che contraddistinguono gli interni parigini e ricreare così lo stile:

PARETI BIANCHE 

I muri delle case di Parigi sono quasi sempre dipinti di bianco, il colore neutro per eccellenza che permette di dare molta luminosità a qualsiasi ambiente, anche nelle giornate più grigie.

BOISERIE

Per un vero look parigino, non devono mancare le modanature e le decorazioni in gesso, come ad esempio le cornici a soffitto. Queste daranno subito a casa tua quel tocco rétro e raffinato tipico degli appartamenti haussmaniani.

PARQUET

Un’altra caratteristica delle case della Ville Lumière è il pavimento in legno. La posa del parquet più usata è quella detta a spina di pesce 'alla francese' che è anche considerata la più elegante (le estremità dei listelli vengono tagliate a 45° o 60° e posizionate testa contro testa ad angolo retto).

BELLE ÉPOQUE

Nelle case di Parigi troviamo quasi sempre qualche dettaglio sfarzoso, come ad esempio un immancabile lampadario di cristallo o uno specchio con cornice dorata. Attenzione però a dosare con cura i dettagli preziosi e a non esagerare.

MIX AND MATCH

Per quanto riguarda la decorazione, mixare e combinare diversi stili è sicuramente la strada da percorrere per ricreare quel 'Je ne sais pas quoi' tipico del fascino francese: abbinare un tavolo di design con alcune vecchie sedie da bistrot, aggiungere un tappeto o due, accostare elementi classici a pezzi più contemporanei, arredi moderni a mobili d’epoca.

VINTAGE

Non dimenticatevi di aggiungere qualche arredo di recupero o di antiquariato, i parigini adorano infatti i mercatini delle pulci e lì si trovano alcuni dei più belli al mondo come, ad esempio, il famoso Marché aux puces de Saint-Ouen.

 

Certo, ci vorrebbero anche delle belle finestre con vista sui tetti di Parigi ma per quello non c’è altra soluzione se non fare le valigie e trasferirsi lì!

 

Testi

Mariana Bettinelli

Ti potrebbe interessare