Donna moderna
Progetti degli architetti

Ricavare due appartamenti indipendenti da un trilocale

La disposizione delle camere da letto ai lati opposti della casa ha suggerito la divisione in due immobili, organizzati con soluzioni su misura.

Un giovane artista cerca casa: il desiderio più grande è che ci sia un terrazzo. Gli si presenta l’occasione giusta: un trilocale all’ultimo piano fuori città, con uno spazio esterno di 30 mq affacciato sul verde. In effetti, per lui ora la casa è grande quindi, insieme all’architetto, decide di dividerlo in due sfruttando la disposizione delle due zone notte separate.

Il risultato? Un grande bilocale per lui e un monolocale indipendente da dare in affitto.

La soluzione

Tolto il tramezzo tra cucina e soggiorno, chiusa la porta che collegava il disimpegno alla camera principale (che aveva cabina e bagno) si dà forma al monolocale (è stato realizzato un ingresso separato dal pianerottolo) organizzato con arredi su misura, letto a scomparsa, un tavolo estensibile, cucina e bagni nuovi.

Il bilocale ha la cucina open a L ‘contenuta’ da un muretto con piano snack la cui presenza è sottolineata da una pedana; la stanza da letto ha l’angolo studio e il bagno è stato rifatto. E un domani sarà possibile tornare alla situazione di partenza riaprendo la porta della cucina.

Budget*

  • Demolizioni cartongessi, mensole, boiserie, tramezzi e nuova porta d’ingresso più rimozione tappezzeria e battiscopa €1.425
  • Costruzione tramezzi, rasature e assistenze murarie €18.000
  • Cartongessi €1.000
  • Modifica pedana compreso rivestimento in parquet e battiscopa, lamatura parquet esistente €3.060
  • Impianto elettrico in e out €1.500
  • Serramenti interni nuovi e elettrificazione tapparelle €4.130
  • Impianto idrico: rifacimento 2 bagni comprese tubature e caloriferi €3.500
  • Imbiancatura in e out €5.200
  • Terrazzo e balconi: rifacimento massetto e pavimenti €9.000

Totale (iva esclusa) €46.815

 

* il preventivo si riferisce a questo progetto; l’immobile si trova a in provincia di Milano.

Testi

Elen Favetti

Progetto

Marco D’Andrea

Ti potrebbe interessare