Donna moderna
Progetti degli architetti

Quando è giusto togliere il corridoio

La cucina tra le camere, un mini soggiorno e un corridoio inutile: con un intervento mirato, ora la zona notte è più compatta e dotata anche di lavanderia. Il living raddoppia per ospitare la cucina a vista.

Un sogno che si realizza: Laura, nostra storica lettrice, e il marito hanno trovato la casa al mare che fa per loro... Certo, c’è da lavorarci perché la distribuzione degli spazi è davvero superata, con un lungo corridoio su cui si affacciano il salotto, una camera, la cucina, un’altra camera e, in fondo, il bagno. Ma la vista dal terrazzo è impagabile. Così contattano l’architetto CF style Elisa Rainaldi dello Studio T14.

All’inizio partono con il servizio ‘Archiexpress’, una consulenza on line che lo Studio offre per avere una prima idea di progetto... Ebbene, l’idea piace così tanto che decidono subito di affidarsi a Elisa per il progetto vero e proprio, che è stato seguito a distanza anche nella scelta delle finiture e dei materiali, oltre che costruzioni demolizioni con la redazione di tavole di cantiere e schemi di posa dei rivestimenti.

La soluzione

Le richieste? Una grande zona giorno con cucina a vista, due camere matrimoniali e un bagno con doccia. Il progetto (realizzato da un’impresa locale) ha eliminato il corridoio, che ora è ridotto ai minimi termini, e scambiato le stanze della parte centrale in modo da affiancare le due camere da letto e spostare la cucina nel soggiorno che è raddoppiato. La zona cottura è ampia, con penisola e, verso il terrazzo, completata dal tavolo da pranzo, sul lato opposto c’è l’area relax con divano angolare che si appoggia parzialmente a un mobile divisorio che fa da schermo per l’ingresso. Le camere sono grandi e armadiate e nell’antibagno ci sta anche la nicchia per la lavanderia.

BUDGET*

  • Demolizioni muri e rimozione pavimenti, sottofondi, intonaci, rivestimenti e impianti € 12.000
  • Costruzioni muri con intonaci e rasature, creazione sottofondo, posa pavimenti e rivestimenti, fornitura e posa porte interne, predisposizione condizionamento, controsoffitti e tinteggiature € 15.000
  • Impianto idrosanitario: impianto bagno e cucina, fornitura e posa scaldabagno a gas, modifiche alle linee dei caloriferi, fornitura e posa nuovi caloriferi, montaggio sanitari e rubinetteria, assistenze murarie € 12.000
  • Impianto elettrico con quadro, fornitura e posa frutti e placche, motorizzazione tapparelle, assistenza muraria € 7.000
  • Fornitura e posa sanitari e rubinetterie, parquet in rovere a listoni, piastrelle in grès e in bicottura € 6.000

Totale €52.000

 

* il preventivo si riferisce a questo progetto; l’immobile si trova a Lerici (SP)

Guarda anche
Illuminazione

Come illuminare l’ingresso

Testi

Elena Favetti

Progetto

Elisa Rainaldi