Donna moderna
News

Fuorisalone 2019: Human Spaces

Paola Tartaglino

Paola Tartaglino  •  We Make A Pair

Blogger CF Style

Dall’8 al 19 aprile la grande mostra annuale di Interni avrà tre location: l’Università degli Studi di Milano, l’Orto Botanico di Brera e l’Arco della Pace

Una vera e propria mostra evento, con installazioni site specific di architetti e progettisti italiani e internazionali, in collaborazione con importanti aziende, start-up e istituzioni.
Il tema di quest’anno sarà Human Spaces: l'essere umano e le sue esigenze tornano ad essere il cuore del pensiero creativo per una nuova qualità di vita, in armonia con l'ambiente.

Ecco alcune anteprime sulle installazioni che saranno presentate all'interno della mostra.

Nel cortile della Statale

La sala stampa della mostra sarà allestita con tante latte di colori pastello, gli stessi utilizzati da Mac Stopa per realizzare i quadri geometrici appesi alle pareti. Oltre alle vernici ecologiche (Boero), prodotti a partire da arance, chicchi di caffè e noci di cocco, saranno qui presentati mobili in legno naturale (True Design) e innovativi metodi di illuminazione a led (Targetti).

Sul prato del Cortile d’Onore dell’Università di Milano, comparirà una scritta a caratteri cubitali, che recita semplicemente e in modo lapidario: Help. Progettata dall’artista Maria Cristina Finucci, sarà realizzata con circa due tonnellate di tappi di plastica, la cui raccolta è stata promossa dall’Università Roma Tre con la collaborazione di Caritas, per porre l’attenzione sul disastro ecologico rappresentato dall’inquinamento dei mari in atto.

Il padiglione Passaggio in Blu, progettato da Aldo Parisotto e Massimo Formenton, è invece uno spazio permeabile alla vista, dove fermarsi o semplicemente da attraversare: concepito come un tunnel a doppia imboccatura, aperto verso l’esterno e strozzato al centro, pensato come un luogo di sosta, una pausa ristoratrice nel caos dell’ipersollecitazione contemporanea. Il padiglione ospita al suo interno arredi per la sosta e la convivialità: in preview assoluta i prototipi della prima edizione di Cimento Collection by Cimento disegnata da Parisotto+Formenton, in questo materiale che somiglia al cemento, ma è molto più leggero, grazie al suo supporto in legno.

MultiPly sarà un'installazione in legno che incoraggia i visitatori a ripensare il modo in cui si progettano e costruiscono case e città.
Gli spazi labirintici progettati da Waugh Thistleton Architects, conducono i visitatori attraverso scale, corridoi e spazi aperti, invitandoli a esplorare le potenzialità del legno ecosostenibile in architettura. Il tulipier americano è una delle specie di latifoglie più diffuse negli Stati Uniti, tra le più sostenibili, con straordinarie proprietà di resistenza rispetto al suo peso, caratteristica che lo rende particolarmente adatto alle applicazioni strutturali.

Ancora legno, ma stavolta si tratta di un tributo. Piuarch ha scelto di celebrare la natura attraverso l’installazione La foresta dei violini, che ricorda la drammatica tempesta che nel novembre 2018 ha distrutto la foresta di Paneveggio in Val di Fiemme, famosa per gli abeti rossi 'di risonanza' che vi crescono: un legno dalle straordinarie caratteristiche, impiegato da secoli per realizzare i violini. Due enormi abeti rossi sradicati irrompono dal loggiato nel Cortile d’Onore della Statale.

All’Orto di Brera

The Circular Garden è il progetto di Carlo Ratti Associati, in collaborazione con ENI, sarà allestito all’interno dell’Orto Botanico di Brera: il riciclo e il riuso delle materie prime, che sono alla base dell'economia circolare, sono l’unica via possibile per un futuro sostenibile.
Per questo lo studio di design e innovazione ha scelto di sperimentare l’utilizzo dei funghi come materiale da costruzione, che costruiranno con la loro crescita quattro grandi strutture architettoniche, diffuse nell’Orto.

All’Arco della Pace

L’Audi City Lab sarà uno spazio dedicato alle innovazioni che cambiano l’interazione fra uomo e società, alle espressioni di design che ridisegnano la realtà, ai più recenti esempi di mobilità del futuro.

Ti potrebbe interessare