Donna moderna
News

Appuntamento a Roma con Floralism, il festival del floral design contemporaneo

Sara Malaguti

Sara Malaguti  •  Flowerista

Blogger CF Style

Un gruppo di donne, imprenditrici, animate da una comune visione sul senso di libertà ha voluto trasformare la crisi in un’occasione di rinascita. Per marcare nuovi sentieri culturali e nuove opportunità di rigenerazione, nasce il festival del floral design contemporaneo, Floralism.

Ideato da Copihue Floral Studio, studio di floral design, in co-produzione con Donna Sangiorgio, mente e cuore pulsante di Italian Felicity, un contenitore fluido per l’organizzazione di eventi composto da freelancer, e in partnership con Label 201, luogo di promozione di arte contemporanea, il festival si terrà il 9, 10 e 11 ottobre 2020 presso Portuense 201, a Roma.

Floralism è un festival di tre giorni, nel cuore di Roma, che si propone come piattaforma di floral design secondo una prospettiva contemporanea della disciplina. Un luogo simbolico e fisico di recupero di tradizioni, rinascita, confronto, ascolto, racconto, scambio e sperimentazione tramite il fiore, che si declina in risorsa, simbolo, materia.

L’obiettivo di Floralism è quello di fare cultura del floral design, promuovere la disciplina a un pubblico più allargato rispetto ai soli addetti del settore, sperimentarne il potenziale e scoprirne le declinazioni. Raccogliendo intorno a sé cittadini, territorio, floral designer e discipline complementari, per spingere insieme il floral design a fare un salto di paradigma, oltre la percezione comune legata alla mera forma ornamentale.

L’intento è sì quello di raccontare le attuali tendenze, ma soprattutto quello di raccontare il fiore con un approccio sperimentale, racconta di radici, riti, arti, tradizioni, storie e si declina a sua volta, secondo spinte e visioni artistiche e di design, in differenti forme espressive. Per generare e moltiplicare legami e scambio e per essere parte del sistema di sviluppo sostenibile.

Floralism vuole promuovere la comunità: quella della filiera produttiva del floral design, che parte dalla natura, per passare ai produttori locali, al sistema logistico, al floral designer con tutti i suoi partner, fino al fruitore finale e alla collettività.

Il programma è ricco di appuntamenti, tra cui workshop per professionisti e non, visite agli spazi, aperitivi, esperienze di foraging nel parco della Caffarella, floral design experience.

 

Per info e prenotazioni: https://www.floralism.it

Testi

Sara Malaguti

Foto

Serena Eller

Ti potrebbe interessare