Donna moderna
Giardinaggio

Come si fa la ghirlanda di fiori secchi

Sara Malaguti

Sara Malaguti  •  Flowerista

Blogger CF Style

Entrando da Isabella Flower Design a Monza ci si perde tra le ceste ricolme di fiori, le cornici dorate appese alla parete blu, i mobili vintage e i vasi di vetro lavorati a mano.

Sembra di fare un tuffo dentro le meraviglie colorate di Pinterest, il social che ogni giorno propone foto da sogno provenienti da tutto il mondo. 

Non sono una di quelle che già da bambina voleva fare la fiorista, ho scoperto un po’ per caso questa passione. Ma ora non potrei più farne a meno.

Isabella aveva appena iniziato a lavorare come organizzatrice di eventi in un famoso laboratorio floreale di Milano, quando, per un’emergenza, le è stato chiesto di dare una mano a pulire i fiori. In quel momento ha capito che era proprio quella la sua strada e da allora non ha più smesso di creare accostamenti insoliti, con i fiori ma non solo...

Tra le sue tante proposte, per esempio, spiccano fiori dimenticati come il garofano e fiori secchi come la craspedia, l’avena e l’elicriso. E proprio con il ‘secco’ Isabella ha deciso di creare per noi una ghirlanda dai toni autunnali e decisamente eleganti. Da caricare subito... su Pinterest!

Occorrente

  • nastro di raso 
  • cesoie
  • spoletta di filo di ferro
  • eucalipto
  • statice tartarico
  • phalaris
  • ortensia
  • avena
  • roselline ramificate
  • elicriso
  • tea tree

Come si fa

  1. Crea la base rotonda, della misura che desideri, con un filo di alluminio malleabile. In alternativa, se preferisci puoi comprarla già fatta.
  2. Chiudi il filo di alluminio con le pinze (non serve una chiusura impeccabile, perché lo rivestirai con la guttaperca, che darà stabilità e una miglior presa per inserire i fiori).
  3. Passa alla preparazione dei fiori: taglia le diverse varietà in rametti di 5-6 cm, secondo la dimensione del tuo cerchio. Noi abbiamo giocato sui toni del beige con tocchi di bordeaux (le roselline) e azzurro (le ortensie).
  4. Fissa i fiori: prendi il filo di ferro e fallo girare su se stesso più volte. Non staccare mai la spoletta e non tagliare il filo! Dovrà arrivare fino alla fine della ghirlanda.
  5. Mantieni sempre lo stesso verso quando inserisci i fiori. Segui la direzione verso cui punta la corolla (tendenzialmente verso l’alto).
  6. Quando arrivi alla fine, i gambi dei fiori già attaccati dovranno entrare nella punta di quello che stai per inserire. Per ultimo chiudi con un elemento abbastanza grande, come l’ortensia, per mascherare l’incastro, e termina con più giri di spoletta.
  7. Completa legando un nastro di raso dello stesso colore del tuo elemento floreale principale: ti sarà poi utile per appendere la ghirlanda.
Guarda anche
Giardinaggio

Realizza una ghirlanda di mirto

Testi

Sara Malaguti

Foto

Sara Malaguti

Ti potrebbe interessare