Donna moderna
Mettere in ordine

Tieni in ordine il piano di lavoro della cucina

Angela Caputo

Angela Caputo  •  Chasing the beauty

Blogger CF Style

Scopri come evitare il caos sul top della cucina mantenendo gli spazi puliti e ordinati!

Elettrodomestici, barattoli, utensili, quante cose teniamo in vista sul piano di lavoro della cucina? A volte per motivi di utilità, altre volte per motivi decorativi, ma avere troppi oggetti sul bancone causa disordine e rende complicata la pulizia quotidiana, che dovrebbe essere invece pratica e veloce. Ecco allora alcuni trucchi per evitarne l’accumulo.

Alla parete i tuoi strumenti da chef

Se ti piace stare ai fornelli, vorrai certamente avere a portata di mano i tuoi utensili preferiti ma quanto sono ingombranti mestoli, spatole e fruste?
Sfrutta la parete per fissare dei pratici sistemi a giorno, da personalizzare con binari, cestelli e aste magnetiche in base alle tue esigenze. Fai però una selezione tra gli attrezzi che usi ogni giorno e quelli che tiri fuori raramente, come le pinze per il barbecue o i pennelli per i dolci, che puoi mettere altrove.

Indispensabili come detersivi e spugne

Invece di tenerli vicino al lavello, fissa al muro una vaschetta per raccoglierli tutti o sistemali in un contenitore estraibile sotto il mobile del lavello. Fuori dalla vista ma facili da trovare.

Tante spezie ma sempre in ordine

Sono belle a vedersi ma meglio riporle in una nicchia a parete o in un cassetto con apposito divisorio (che ti consente anche di evitare la polvere). Di tanto in tanto controlla le date di scadenza e butta via quelle che non puoi usare più.

Aggiungi delle mensole

Arredano le pareti ma soprattutto sono strategiche per accogliere i barattoli che usi più spesso, come quelli dello zucchero, del tè o del caffè. Ricorda di non fissarle troppo in alto, così potrai raggiungerle facilmente. Se aggiungi una piantina con foglie ricadenti, avrai anche un piacevole effetto décor.

Un posto per ogni elettrodomestico

Planetaria, tostapane e spremiagrumi migliorano la preparazione dei pasti ma affollano il piano della cucina. Trova un posto per ognuno di essi in base alla frequenza d'uso. Lascia sul top solo quelli che adoperi quotidianamente ma considera anche l’idea di progettare dei pratici ripiani estraibili per liberare altro spazio.

Libri e riviste di cucina

Uno scaffale a giorno o una nicchia sono perfetti per contenere i libri che ami. Riunisci appunti e ritagli in un pratico quaderno, così eviterai di perdere le ricette strappate via dal giornale o quelle che ti ha passato un’amica.

Cavi e prese elettriche a scomparsa

Se sei in fase di progettazione della cucina, puoi inserire nel piano di lavoro delle prese a scomparsa vicino alle zone dove pensi di usare un elettrodomestico. Pratiche e utili anche per eventuali postazioni per computer e smartphone.

Riponi i taglieri 

Anche se è di moda lasciarli in esposizione, i taglieri occupano spazio e limitano le operazioni di pulizia. Puoi acquistare un accessorio da fissare all’interno delle ante o conservarli in un cassetto.

Un vassoio porta tutto

Le chiavi di casa, le bollette in scadenza, lo scontrino della spesa: in cucina depositiamo tante piccole cose. Sistema sul top un vassoio dove raccoglierle, così non finiranno sparsi qui e lì. Ad una condizione però: evita l’accumulo! Ogni sera vanno selezionati e messi a loro posto (ed è assolutamente vietato rimandare).

 

Testi

Angela Caputo

Foto

Angela Caputo

Ti potrebbe interessare