Donna moderna
Illuminazione

Scuola di luce: un ingresso accogliente

Scopriamo in 6 passi le regole per illuminare correttamente l’accesso alla casa.

Gli ingressi di negozi e uffici sono sempre molto illuminati, per mostrare i prodotti o agevolare gli incontri. Verrebbe quindi naturale pensare che l’ingresso di casa debba rispettare lo stesso principio di abbondanza... e invece no! Insieme a Matteo Vivian, consulente tecnico e commerciale di DeltaLight, scopriamo come  illuminare correttamente l’accesso alla casa.

ILLUMINARE I VOLTI

Da quando apriamo la porta e accogliamo gli ospiti, la casa inizia a dire qualcosa di sé e di noi. L’attenzione principale è sul rapporto umano: i volti vanno illuminati con una luce diffusa non troppo intensa che può arrivare, a seconda dello spazio a disposizione, da un lampadario a soffitto, da una lampada a terra, da applique o faretti (fig. 1).

PRESENTARE, MA NON PALESARE

Fai così: entra in casa cercando di guardarla con occhi nuovi e fermati all’ingresso: cosa vedi di bello? Cosa attira la tua attenzione? Fino a dove arriva il tuo sguardo? Questi sono gli elementi da mettere in risalto con una luce concentrata.

IL CORRIDOIO NON È UNA GALLERIA

Le luci a pioggia equidistanti che illuminano un ingresso o un corridoio dall’alto ricordano più una galleria sull’autostrada che una casa. Le luci nel corridoio è meglio metterle vicino a una parete, magari a coppie. Questo crea un’illuminazione asimmetrica che dà l’impressione di allargare lo spazio, evitando sia l’abbagliamento sia la monotonia.

SE C'È UNO SPECCHIO

Uno specchio all’ingresso di casa, meglio se su una parete laterale alla porta, aumenta la percezione dello spazio, ma richiede accorgimenti per la disposizione delle luci (fig. 3). Non bisogna illuminare lo specchio, ma le persone».

REGOLARE L'INTENSITÀ

Normalmente l’ingresso non gode di una buona luce naturale, è quindi necessario illuminarlo anche di giorno. Tuttavia se è aperto verso stanze ben illuminate dal sole, rischiamo di avere luci artificiali troppo fioche di giorno o troppo intense la sera. La soluzione è installare più punti luce con comandi separati o luci regolabili in intensità (cioè dimmerabili).

I SEGNAPASSO

Le luci ‘segnapasso’ da incasso, poste poco sopra il pavimento, illuminano il  percorso senza abbagliare (fig. 2). Ancora poco diffuse, danno un piacevole contributo all’illuminazione generale di ingressi, corridoi e scale. E di notte sono utilissime!.

Guarda anche
Illuminazione

Scuola di luce: dare forma a un ambiente

Testi

Stefano Grignani

Foto

Disegni: Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare