Donna moderna
Bagno e lavanderia

Lavanderia: 8 posti in cui ricavarla

Sogni una stanza laundry o semplicemente non vuoi la lavatrice a vista? Per organizzare una comoda zona lavanderia basta un armadio o una nicchia in fondo al corridoio. Guarda qui!

NEL RIPOSTIGLIO

L’attacco dell’acqua lo ‘porti’ da bagno o cucina adiacenti e in meno di 120 cm ci stanno lavatrice, lavello e contenitori.

NEL 2° BAGNO

Si può installare un mobile a doppia profondità che accolga da un lato in lavabo (da usare anche per lavare i panni) e dall’altro la lavatrice nascosta dalle ante. 

IN CORRIDOIO

Se hai una profondità di cm 40/65 (per lavatrici poco profonde o normali), puoi chiudere il corridoio con ante creando un armadio. 

IN TAVERNA (O MANSARDA) SENZA ATTACCHI

Grazie alla pompa/trituratore Sanicom 1 porti l’acqua anche dove non ci sono le tubature e allontana le acque reflue fino alla braga di scarico co- prendo fino a 8 m in verticale o 80 m in orizzontale.

NEL BAGNO PRINCIPALE

Dove prima c’era la vasca, ora ci stanno doccia più mobile per lavatrice e asciugatrice e vano per detergenti e biancheria. 

NELL’ANTIBAGNO

Bagno e cucina sono adiacenti? Tra loro ci deve essere un disimpegno, che puoi sfruttare con un lavabo e la colonna lavanderia. 

IN UN LOCALE DEDICATO

Hai a disposizione una stanza? Organizzala con un mobile multifunzione per lavare, stendere, stirare. 

NELLA NICCHIA

Se in fondo al corridoio o nell’ingresso hai uno spazio profondo almeno 65 cm (e largo altrettanto) puoi chiuderlo con un’anta scorrevole esterna o a libro (le trovi nei grandi magazzini del fai-da-te) e ricavare la lavanderia. Se non hai vicino bagno o cucina, puoi installare (come per taverna e mansarda) un sistema di pompaggio delle acque.

Guarda anche
Bagno e lavanderia

Lavanderia chic: i consigli della blogger

Testi

Elena Favetti e Paolo Manca

Ti potrebbe interessare