Donna moderna
News

Lampadari in vetro di Murano, ispirati alla botanica ottocentesca

Disegnati da Alessandro La Spada i lampadari sono ispirati alla botanica ottocentesca e alla storia di un medico dell’epoca, che ideò veri e propri ecosistemi sottovetro che permisero di trasportare piante e fiori da un continente all’altro e caratterizzarono gli interni delle case dell’epoca.

Lo scenografico chandelier di Jardin de Verre racchiudono in campane trasparenti soggetti diversi realizzati in vetro: un omaggio all’abilità manuale dei Maestri muranesi in grado di realizzare in dettagli minuziosi preziose tife con foglie ricurve, farfalle posate su rami sottilissimi, campane con la coppa intagliata e un battacchio prezioso, colibrì in volo.

Le teche in vetro sono rette da bracci a bossole lavorate a 'rigadin' (cioè con striature spiroidali), una tecnica di complessa realizzazione; la palette di colori tenui e delicati – ametista, miele, pervinca e cristallo, cui si accosta l’oro lucido degli elementi in metallo – contribuisce a donare a questa famiglia di oggetti un’impronta decisamente onirica.

La famiglia comprende chandelier, applique, lampada da terra, da tavolo e a sospensione.