Donna moderna
News

Le città del futuro: Generation sustainability

Dal 4 al 31 maggio, la ICS International School, lancia una sfida all’immaginazione di grandi e piccoli: progetti, canzoni, poesie e tanto altro per raccontare come saranno le città del futuro.

Come saranno le città e la loro percezione dopo questi giorni difficili che hanno tracciato un confine, un prima e un dopo, nella vita, nella socialità, nell’organizzazione degli spazi? Lasciamolo raccontare ai bambini e ai ragazzi!

ICS International School lancia la sfida all’immaginazione, con la 1ᵅ edizione della challenge 'Le città del futuro'. Un progetto rivolto ai bambini e ai giovani per rispondere a un momento complesso come quello attuale cercando spunti, riflessioni e l'approccio ai problemi, pensando fuori dagli schemi.

Ispirandosi al romanzo 'Le Città Invisibili' di Italo Calvino, il progetto vuole lasciare a ognuno il vissuto della propria città interiore e far vivere e sperimentare, con i mezzi artistici scelti dai bambini, quello che abbiamo vissuto e sperimentato in questo periodo! Al centro ci saranno la fantasia, la semplicità delle giovani generazioni e un mondo più green!

Come partecipare: Da casa, con quello che si ha disposizione. Basta progettare e immaginare scenari fantastici ed originali. Ciascun partecipante potrà scegliere liberamente quale progetto realizzare e, di conseguenza, in quale categoria rientrare tra arti visite, musica e scrittura.

La giuria sarà formata dalla cantante Gianna Nannini, dalla scrittrice Viviana Mazza e dal fotografo Edward Rozzo. I tre migliori partecipanti per ogni categoria avranno modo di mostrare e raccontare i propri progetti attraverso la piattaforma digitale Fuorisalone.it

 

Ideatore del progetto è Stefano Paschina, insieme all’agenzia creativa Robert Cutty e in collaborazione con lo studio di architettura Barreca & La Varra e la property company Covivio. Il ricavato del progetto, sosterrà l’adeguamento sanitario delle scuole pubbliche, un aiuto concreto per la ripresa dell’attività scolastica di settembre, secondo le nuove ordinanze del MIUR.

Ti potrebbe interessare