Donna moderna
News

Al Festival dell’Architettura di Ivrea alla scoperta della storia dell’Olivetti

Alessandra Barlassina

Alessandra Barlassina  •  Gucki

Blogger CF Style

Fino a domenica 27 settembre 2020 il Festival dell'Architettura di Ivrea rende omaggio ad Adriano Olivetti con un programma fitto di eventi, mostre, incontri e visite guidate alla scoperta dell'eredità olivettiana con uno sguardo al futuro

A sessant'anni dalla morte di Adriano Olivetti, la città di Ivrea gli rende omaggio dedicandogli il Festival dell'Architettura 2020. Un programma fitto di eventi per raccontare e celebrare l'unicità della città eporediese, parte di un percorso di valorizzazione del Sito Patrimonio Mondiale UNESCO “Ivrea, città Industriale del XX secolo”.

Fino al 27 settembre 2020 sono tanti gli eventi in programma tra workshop, talk, incontri, conferenze su architettura, restauro e urbanistica, passeggiate architettoniche, performance di street art, mostre e visite guidate.

In via eccezionale il prossimo weekend, sabato 26 e domenica 27 settembre 2020, sarà possibile visitare alcune case private olivettiane del Quartiere Castellamonte come le Case unifamiliari per dirigenti, progettate da Marcello Nizzoli e Gian Mario Oliveri tra 1948 e 1952, o quelle per Famiglie numerose, progettate da Luigi Figini e Gino Pollini tra il 1939 e il 1941.

Nel rispetto delle norme vigenti anti-Covid 19 per la partecipazione agli eventi è obbligatoria la prenotazione che si può effettuare contattando telefonicamente o via e-mail l'Ufficio del Turismo di Ivrea: 0125 618131 /  info.ivrea@turismotorino.org oppure tramite l'App gratuita Ivrea Smart City Pass.

Ti potrebbe interessare