Donna moderna
Pulire casa

Salva-budget: le pulizie eco

Con i prodotti per le pulizie eco-fai-da-te puoi risparmiare dal 20 al 90% rispetto ai prodotti commerciali, ma il guadagno vero lo ottengono la tua salute e l’ambiente!

Sara Alberghini, esperta di eco-pulizie, qui ci spiega quali sono gli ingredienti  base’. Su Mammachimica.it trovi le sue ricette per comporre i detersivi.

ACIDO CITRICO

  • Questo acido alimentare contenuto negli agrumi (lo trovi al supermercato, ma nei negozi di agraria costa meno, da €5/kg, in polvere) è l’ingrediente principale con cui puoi comporre molti eco-detersivi. Puoi creare l’anticalcare, il brillantante, l’ammorbidente, i prodotti cura-lavatrice e lavastoviglie, il detergente per l’acciaio e per i sanitari, il disgorgante per gli scarichi.
  • A differenza dell’aceto (che è più aggressivo e più inquinante), l’acido citrico elimina il calcare senza rovinare l’acciaio: mettilo alla prova diluendone 200 gr in 800 ml di acqua.

CARBONATO DI SODIO

  • È una sostanza alcalina a basso impatto ambientale (da €2/kg, in commercio si trova come Soda Solvay) che aiuta a disgregare lo sporco grasso. Potenzia l’azione dei tensioattivi presenti nei detersivi per piatti: puoi usarlo come ingrediente per creare uno sgrassatore multiuso o un detersivo in polvere o liquido per la lavatrice.

ACQUA OSSIGENATA

  • È super-eco e aiuta a rimediare a molti guai: utile per pretrattare le macchie di erba e caffè, togliere l’odore di sudore, igienizzare i muri dalla muffa ed eliminare gli odori di pesce e di uova dalla stoviglie. Va usata però quella a 130 volumi (la trovi in ferramenta) che va diluita con attenzione: insieme ad acqua distillata e acido citrico può essere usata per fare una ‘candeggina soft’ che igienizza il bucato anche a basse temperature.

PERCARBONATO DI SODIO

  • Disponibile in polvere (da € 3/kg), lo trovi anche come ‘sbiancante a base di ossigeno’. Ha le stesse proprietà dell’acqua ossigenata, ma si attiva in modo efficace oltre i 40 °C.

CENERE

  • Un eco-ingrediente ‘della nonna’, prezioso e potente per sgrassare a fondo e inibire la corrosione dei metalli: su mammachimica.it trovi la ricetta dello 'Sgrassatore Cenerino', perfetto per la pulizia del forno. Attenzione, va usata solo cenere di legna non trattata o verniciata, evitando quella derivante dalla combustione del pellet.

SOLE

Macchie di pomodoro? Tracce ‘sfuggite’ dal pannolino? Lava e stendi tutto al sole! I pigmenti del pomodoro (licopene) e delle feci (bilirubina) sono foto-labili, cioè si degradano coi raggi ultravioletti. Gratis!

SAPONE TIPO MARSIGLIA

  • Ottimo come pretrattante per le macchie e come ingrediente ‘antischiuma’ dell’eco-detersivo per la lavastoviglie. Ha un costo medio di €5/kg.

DETERSIVO PIATTI

  • Sì, è un detersivo già pronto (sceglilo a marchio Ecolabel, circa € 2,5/litro), ma diventa anche un ottimo ingrediente per preparare altri eco-prodotti perché contiene tensioattivi, capaci di emulsionare i grassi in modo che l’acqua li lavi via. Diluito in acqua insieme ad altri ingredienti facilmente reperibili (citrato di sodio liquido, carbonato di sodio e il sapone tipo marsiglia a scaglie), è fantastico per creare detersivi per la lavatrice, sgrassatori e detergenti per acciaio e pavimenti.

 

I costi si riferiscono a prodotti ecologici certificati’, in vendita online e nei centri della grande distribuzione.

Testi

Paolo Manca e Sara Sironi

Progetto

disegni: Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare