Donna moderna
Mettere in ordine

Lavorare da casa: i consigli di Elena Dossi

Valeria Farina

Valeria Farina  •  Le Spezie Gentili

Blogger CF Style

Il lockdown ha costretto tutti quanti a rivedere le proprie abitudini e i propri spazi, obbligandoci a ripensare e riprogettare i nostri ambienti rendendoli multi funzionali.

I nostri spazi devono essere pronti ad accogliere, in simultanea, lezioni scolastiche virtuali, webinar di lavoro e sessioni di ginnastica e spinning in soggiorno.

Così quelli che a prima vista possono sembraci potenziali vantaggi del lavoro fra le mura domestiche, come ad esempio nessun orario per timbrare il cartellino, niente ore in coda nel traffico, nessuno da andare a prendere all’asilo o a scuola, se mal gestiti si possono trasformare ben presto in fonti di frustrazione e stress.

Ho chiesto a Elena Dossi, in arte Rinchiudetely alcuni suggerimenti per lavorare da casa in modo sereno e soddisfacente che possono tornarti utili oggi, ma anche in futuro.

 

  1. Crea nuovi riti: non c’è niente da fare, abbiamo tutti sentito la mancanza delle nostre solite abitudini. La colazione al bar, il caffè con i colleghi, il libro da leggere in metropolitana, l’allenamento in pausa pranzo. Questo ci ha fatto sentire un po' disorientati e senza punti di riferimento. Per questa ragione è importante creare nuovi riti piacevoli prima di iniziare il lavoro e durante la giornata. Potrebbe essere una bella colazione seduta e più lenta, magari con una bella torta fatta in case e un frullato fresco, una passeggiata rigenerante per le vie del quartiere o anche 10/15 minuti di yoga in casa. La volontà di inserire nuovi punti di riferimento ti deve accompagnare per tutta la giornata.
  2. Al bando il pigiama: vestiti come se dovessi andare in ufficio scarpe escluse. Se non non vuoi vestirti come quando vai al lavoro, individua una sorta di 'divisa', comoda e al tempo stesso rispettosa del tuo ruolo. Il pigiama è l’abbigliamento del relax se desideri vivere una giornata proficua è bene dare il giusto segnale al tuo cervello anche visivamente.
  3. Prenditi cura del tuo corpo. Quindi beauty routine, lavare i denti, crema viso, un filo di trucco per le donne e farsi la barba regolarmente per gli uomini. Vestirsi e prenderci cura di noi ha una doppia valenza positiva, la prima è quella di farci sentire subito meglio, più attivi ed energici perché quello che vediamo riflesso nello specchio ci piace di più, ma ci rende anche più efficaci e a nostro agio anche per le call di lavoro che ci attendono.
  4. Datti degli orari precisi: fare smart working non è lavorare 10 ore consecutive ma neppure trasformare la pausa caffè in "mi guardo due puntate della mia serie preferita". Avere tanto tempo comporta una maggiore propensione ad organizzare il nostro tempo. Se sei in difficoltà prova a organizzarti mantenendo i tuoi orari d’ufficio, evitando di spegnere il PC a notte inoltrata e rispettando le pause della giornata, in particolare il pranzo e la cena per il quale ti suggerisco di prenderti il tempo anche per due chiacchiere in famiglia invece del solito panino al volo. Per aiutare la famiglia a comprendere che, anche se sei a casa stai lavorando e non possono interromperti ogni secondo, prova ad appendere vicino al tuo spazio di lavoro un cartello con indicati gli orari di lavoro.
  5. Spazio di lavoro dedicato: se vuoi rimanere concentrato ed essere produttivo serve individuare e avere uno spazio di lavoro prestabilito. I più fortunati magari dispongono di una bella scrivania personale, qualcun altro magari si trova a lavorare sul tavolo della cucina e lo deve pure dividere con qualcun altro. Qualunque sia lo spazio di cui disponi è fondamentale avere tutto l'occorrente a portata di mano. Se hai una scrivania mantienila sgombra da ciò che non serve, evita di utilizzarla come archivio temporaneo e fai in modo di ripulirla e riordinarla ogni sera quando finisci di lavorare, sarà un po' come chiuderti la porta dell’ufficio alle spalle e iniziare una nuova fase della giornata. Se invece lavori sul tavolo della cucina prova ad organizzare tutto il materiale che ti occorre in una scatola o in un piccolo carrello su ruote, e per cercare di mantenere separate la sfera lavoro da quella personale, quando lavori prova a sederti in un posto diverso rispetto a quello in cui pranzi e ceni e soprattutto evita di lasciare il pc sul tavolo durante i pasti. Come si dice, lontano dagli occhi lontano dal cuore.
  6. La magia dell’ordine: 'last but non least' avere ordine intorno può fare una grande differenza sia per la tua concentrazione che per l’impressione che darai durante le riunioni di lavoro. Non farti mancare uno sfondo adeguato, pulito e piacevole alla vista per i tuoi webmeeting con i colleghi e i capi. Elimina la confusione intorno a te, soprattutto nella zona che hai identificato come il tuo spazio di lavoro: riduce i livelli di stress e mantiene alta la concentrazione. Da dove iniziare? Elimina le penne che non funzionano e anche quelle che non ti piace usare, butta i vecchi appunti e tutte le cartacce, stampa solo quando è necessario per evitare sprechi e trovarti per le mani altra carta inutile. Prova a utilizzare un planner dove segnare i tuoi impegni invece di avere mille foglietti volanti e sfrutta ogni giorno di lavoro a casa per migliorare a poco a poco quello che non ti soddisfa.
Testi

Valeria Farina

Foto

Valeria Farina

Ti potrebbe interessare