Donna moderna
Fai da te

Lettering: esploriamo i differenti stili

Sei appassionato di scrittura? Scopri con me gli stili, i principali font e come usarli!

Stili di font

Le principali categorie di font sono SERIF, SANS SERIF, SCRIPT anche ce ne sono moltissime altre, come i font gotici, i fantasia e gli slab serif.
Ognuno di questi ha uno stile che comunica qualcosa di diverso: si sceglierà quindi di utilizzare uno stile piuttosto che un altro a seconda della storia che si vuole raccontare e alle emozioni che si vogliono evocare in chi legge.

SANS SERIF

I sans serif sono i font privi dei tratti terminali (le grazie) alla fine delle aste. In italiano si chiama bastoni, in inglese sans serif. Esempi di caratteri sans serif sono: arial, futura, helvetica, gill sans e avenir.

Caratteristiche
Nel lettering viene utilizzato spesso per le parole di congiunzione tipo da, per, fra, e, di, un. Essendo molto leggibile viene impiegato anche nelle parole più grandi e importanti quando si vuole dare un senso di semplicità e allo stesso tempo autorevolezza, oppure per creare una scritta dallo stile fresco che non passa mai di moda.

SERIF

I serif sono i font con la presenza dei tratti terminali alla fine delle aste, dette 'grazie'. In italiano si chiama graziato, in inglese serif. Esempi di caratteri serif sono: times new roman, didot, garamond, bodoni e caslon.

Caratteristiche
Sono caratteri eleganti e ricercati che permettono di sbizzarirsi nel disegno delle grazie dove, a seconda del tipo di intenzione comunicativa della scritta e del suo stile, cambia il tipo di grazia.

SCRIPT

I font script sono i font corsivi, quelli calligrafici più strutturati o che riprendono le scritte fatte a mano. Esempi di caratteri script: edwardian script, snell roundhand, chopin script, soneria script e madame.

Caratteristiche
Gli script sono caratterizzati dalla presenza di ornamenti decorativi più o meno evidenti e le lettere sono collegate fra loro per mezzo di legature. Quelli calligrafici sono eleganti e quelli 'hand writing' sono più moderni e frizzanti. Gli script sono molto versatili perché si può giocare sulle lettere doppie e sulle lettere che hanno parti ascendenti o discendenti, con cui spesso si formano decorazioni - gli svolazzi - che abbelliscono la scritta.

 

L'idea in più: dai una sbirciatina i vecchi manuli tipografici o cerca i font più conosciuti e vedrai come ogni periodo storico ha i suoi stili!

Testi

Cristina Guareschi

Foto

Cristina Guareschi

Ti potrebbe interessare