Donna moderna
Decorare

Come si fa l’acchiappasogni gipsy

Sara Malaguti

Sara Malaguti  •  Flowerista

Blogger CF Style

Scopri con noi come realizzare l’acchiappasogni dal sapore gipsy!

Le voliere piene di libri appese al soffitto, le porte di legno consumate dal tempo appoggiate ai muri, e poi sveglie, mappamondi, candelabri, vasi di ogni tipo sugli scaffali... C’è aria di grande creatività nel Sara Cattaneo Lab a Varese.

La proprietaria appartiene a quella generazione di flower designer che al negozio hanno preferito il laboratorio, magari in stile industriale, magari attrezzato per ricevere i clienti, ma più flessibile e meno tradizionalista. Una laurea in legge messa nel cassetto e tanta pratica presso alcuni fioristi della zona l’hanno portata ad aprire la sua attività dedicata prevalentemente al mondo del wedding.

Non potevo fare scelta migliore. Inizialmente la famiglia è rimasta abbastanza scioccata per la decisione di abbandonare il praticantato, ma poi ha capito che era quella la mia strada. Oggi le richieste sono tante, al punto che può capitarmi di avere addirittura due matrimoni nella stessa giornata... Per fortuna ho una squadra di collaboratori di cui so di potermi fidare al 100%.

Ma non appena ha un attimo libero, Sara ama andarsene in giro per mercatini, in cerca degli arredi perfetti per le sue scenografie, e non solo. Chi sceglie i suoi servizi lo fa soprattutto perché apprezza il suo stile ispirato al vintage e i suo accostamenti di colore. Proprio come quelli che ha scelto per l’acchiappasogni dal sapore gipsy di cui ci spiega qui le fasi di realizzazione.

  1. Prendi un cerchio di ferro, oppure una gruccia appendiabiti che sia facilmente malleabile, così da riuscire a darle la forma di un cerchio.
  2. Posiziona un po’ di biadesivo su un lato, sarà il punto dal quale partirai per rivestire metà cerchio con la juta. Il biadesivo rende meno scivolosa la superficie ed eviterai di trascinarti dietro il filo. All’estremo opposto, puoi fermare il filo con un nodino.
  3. Prendi i fili di diversi colori e comincia a creare delle asole, per poi inserirli nel cerchio e fissarli. Dovranno risultare abbastanza fitti e sufficientemente lunghi, ma puoi fare delle prove e scegliere secondo il tuo gusto densità e lunghezza dei Su due di questi abbiamo innestato delle foglie, sempre di juta, create con il procedimento al punto 4.
  4. Per le foglie, crea prima un’anima centrale ripiegando il filo su stesso. Prendi quindi altri due fili, sempre da ripiegare su stessi e posizionare in modo da formare una croce. L’estremità inferiore dell’uno deve passare nell’asola dell’altro e viceversa, e alla fine dovrai tirare entrambi i lembi. Così, con 20 fili otterrai la dimensione massima della foglia, da regolare poi con le forbici.
  5. Prosegui con il fissaggio dei fiori secchi, aiutandoti con il filo di ferro e proseguendo in senso antiorario, per coprire la chiusura del primo con il secondo e così via. Scegli se ricoprire di fiori tutto il cerchio o invece dare al decoro una forma asimmetrica, come abbiamo fatto noi.
Guarda anche
Giardinaggio

Come si fa la ghirlanda di fiori secchi

Testi

Sara Malaguti

Foto

Sara Malaguti

Ti potrebbe interessare