Donna moderna
Piccoli elettrodomestici

9 casse senza fili per ascoltare musica ovunque

Tanti altoparlanti portatili e colorati, da collegare al cellulare per ascoltare la tua musica ovunque: in bicicletta, al parco, sotto la doccia

Musica senza fili

La comodità dei diffusori portatili è innegabile, ma la loro scelta non è scontata. Basta una ricerca online per rendersi conto che ci si addentra in una giungla di modelli di ogni prezzo e dimensione. Prima di tutto non si dovrebbero confondere i diffusori wireless domestici con gli speaker portatili veri e propri, dal momento che entrambe le tipologie dispongono di tecnologie di accoppiamento wireless. Ma mentre i primi sono finalizzati all’intrattenimento casalingo tout court, e quindi sono più costosi e performanti, gli altoparlanti portatili, proprio per la loro vocazione vagabonda, sono pensati per lavorare ovunque in coppia con gli smartphone. Di conseguenza li riconosci facilmente per via delle loro dimensioni ridotte e di un peso che, in media, non supera i 500 grammi. In questa gallery abbiamo preso in considerazione solo questa seconda tipologia di altoparlanti Bluetooth “da passeggio”, da portare al parco e in viaggio oppure da tenere sulla scrivania e collegare “al volo” allo smartphone.

Come scegliere un altoparlante Bluetooth

La prima dotazione tecnica da esaminare è la durata della singola ricarica: se inferiore alle 6 ore non è da prendere nemmeno in considerazione, dal momento che parliamo di un apparecchio per l’outdoor. Poi c’è la portabilità. Valuta il combinato disposto di peso e dimensioni per determinare la sua facilità di trasporto. Valori accettabili si aggirano sui 20x20 cm per l’ingombro e sotto i 1000 grammi in fatto di peso. La resistenza certificata all’acqua e alla polvere (identificata da sigle come IP66 e similari) è una caratteristica che può far raddoppiare il costo di un altoparlante, ma fa la differenza se usi l’altoparlante quotidianamente. Se invece lo speaker non prevede doti di resistenza alle intemperie, accertati che nella scatola sia presente almeno una custodia protettiva, per preservare l’apparecchio almeno durante i viaggi. Il microfono non è indispensabile, ma sarebbe un buon valore aggiunto perché ti consente di usare l’altoparlante anche come un vivavoce. La potenza in uscita (output) dell’altoparlante, espressa in watt, è la caratteristica che ogni buon audiofilo guarderebbe immediatamente (5-10 watt rms potrebbero essere già sufficienti) ricorda però che la potenza in sé non è sinonimo di qualità del suono e l’altoparlante potrebbe “gracchiare” al massimo volume. Sfoglia la gallery e trova il tuo altoparlante da passeggio
Guarda anche
Televisori e Hi-Tech

15 casse bluetooth di design

Testi

Davide Cerruto

Ti potrebbe interessare