Donna moderna
Natural Recall

Storia e design all’insegna di una casa tutta Scavolini

Dal laboratorio artigianale di due fratelli intraprendenti all’azienda… più amata dagli italiani. Scavolini va ‘oltre’ la cucina per arredare tutta la casa con la qualità made in Italy di sempre, ma raccoglie anche le sfide contemporanee, dall’ecosostenibilità allo stile in continua evoluzione

Scavolini nasce a Pesaro nel 1961 grazie all’intraprendenza dei fratelli Valter ed Elvino Scavolini e in pochi anni si trasforma da piccola azienda per la produzione artigianale di cucine in una delle più importanti realtà industriali italiane. Ed è con grande orgoglio che Scavolini celebra il 60° anniversario, un traguardo straordinario per l’azienda tra i maggiori produttori del settore arredo e sinonimo del Made in Italy nel mondo.

Per l'occasione, Scavolini dedica un romanzo biografico al suo Presidente intitolato 'Valter Scavolini. La vita come grande impresa'. Una storia tutta italiana nella quale si intrecciano le vicende del Paese e la crescita dell’azienda. Il libro, infatti, racconta l’uomo al centro della famiglia e dell’evoluzione aziendale, in una narrazione che si articola attraverso aneddoti personali, i successi e le scelte che hanno reso Scavolini orgogliosamente riconosciuta come 'la più amata dagli italiani' e che la nostra blogger Alessandra Barlassina (@Gucki.it) ha raccontato in questo video.

Un successo sempre crescente che nel 2012 si allarga anche con l'introduzione delle collezioni per la stanza da bagno, a cui si aggiungono nel 2015 le soluzioni per il living e nel 2019 quelle per la cabina armadio. In questi anni Scavolini è cresciuta e si è evoluta di pari passo con la società, per la gente e con la gente, fino a divenire vero sinonimo di casa.

Nell'ambito dell'arredo bagno, il progetto Formalia disegnato da Vittore Niolu, raggiunge risultati estetici eccezionali all’insegna dell’home total look; la declinazione bagno, infatti, completa la proposta di cucina e living della stessa collezione. Vero e proprio segno distintivo del progetto è l’anta sagomata su cui è posizionata la maniglia in metallo, capace di creare un gioco di linee rigoroso e contemporaneo.

La nostra blogger e architetto Simona Ortolan (@ilpampano) ha interpretato la collezione bagno Formalia di Scavolini, declinandola in 3 bagni con 3 diverse metrature, per venire incontro a tutte le esigenze di spazio e che puoi vedere in questo video.

Grazie alla sua ampia componibilità, Formalia reinterpreta il sistema casa attraverso mobili integrati per funzione e trova così la sua collocazione ideale per ambienti estremamente personalizzati all’insegna della perfetta organizzazione degli spazi. Nella cucina Formalia il 'disegno' trova la sua più concreta espressione e diventa un’icona di stile dall’indiscutibile personalità. Le ante sono disponibili in decorativo dal gusto moderno oppure in laccato o PET riciclato per superfici morbide e uniformi.

Le nostre decisioni hanno una ricaduta sul benessere del Pianeta già nel momento in cui scegliamo una cucina. Se acquistiamo da aziende con certificazioni ambientali come la CQP di Scavolini, la natura ringrazia. Ancora meglio se scegliamo ante in materiale riciclato come quelle disponibili per la collezione Formalia.

Oggi l’efficienza nell’uso delle risorse in ottica di economia circolare rappresenta un requisito fondamentale per soddisfare al contempo efficacia ambientale ed efficienza economica. Scavolini, all’interno di un impegno sempre più significativo in ottica green, ha avviato nel 2019 lo studio sulla circolarità dei prodotti e oggi, al termine del percorso, Cosmob ha rilasciato all’azienda ben due certificati - uno per l’area cucine e living, uno per l’area bagno - che attestano una circolarità dei prodotti del 96%.

Quanti gesti importanti per l'ambiente possiamo compiere mentre siamo in cucina? Ce li suggerisce in questo video la nostra blogger Francesca Giovannini (@thebluebirdkitchen).

Ispirandosi alla tematica dell’Ecodesign, l'azienda è in grado di valutare preventivamente l’intero ciclo di vita del prodotto che passa attraverso la tenuta sotto controllo della quantità e tipologia delle risorse utilizzate non solo lungo tutta la catena della produzione, ma anche durante il suo ciclo di vita, passando attraverso le fasi di acquisto, produzione, imballaggio, trasporto, utilizzo, eventuale riutilizzo, fino ad arrivare al recupero e riciclo del materiale.

Altro fattore considerato in ottica di circolarità è l’utilizzo di energia verde a cui Scavolini ha perfettamente risposto utilizzando negli stabilimenti esclusivamente energia elettrica da fonti rinnovabili, sia autoprodotta con l’impianto fotovoltaico, sia acquistata dalla rete.

 

Ti potrebbe interessare