Donna moderna
Case dei lettori

Un antico casale ristrutturato da vivere in famiglia

Pietra, legno e mattoni, antichi materiali che riportati alla luce svelano la storia antica di questo casale rispettosamente ristrutturato

Un casale del '700 ristrutturato per una famiglia moderna numerosa.
Elena ci racconta come hanno recuperato, con tanto rispetto, questo luogo prezioso diventato casa.

"La nostra casa risale alla fine del '700. Nella cantina con volte in mattoni, ci sono ancora mangiatoie e anelli di ferro alle parete per legare gli animali. Su una parte della stalla è inciso l'anno 1884 a ricordare la data di una lontana ristrutturazione. È una dimora che profuma di antico, di sapori che il tempo non ha coperto."

La struttura è interamente in pietra: "provo a immaginare la fatica che facevano gli uomini di quel tempo a sovrapporre una sull'altra queste vecchie pietre, studiando perfettamente ogni dettaglio per far sì che la casa riparasse la famiglia da vento, poggia, neve ma anche dal caldo, non è strano infatti che queste antiche abitazioni siano calde in inverno e fresche d'estate dato lo spessore dei muri."

"Entrando abbiamo lasciato il vecchio pavimento in cementine decorate che curo e conservo come un avere prezioso. Le pareti erano intonacate ma dove possibile abbiamo riportato le pietre a vista. Anche il soffitto era nascosto da un canniccio intonacato e anche qui abbiamo provveduto a toglierlo per lasciare la naturale bellezza delle travi a vista".

In questa ristrutturazione, mattoni, legno, pietre e cotto, i materiali antichi e originali della struttura, sono stati recuperati con grande cura.

Entrando in casa ci si ritrova in un ampio locale a doppia altezza che offre una scenografica vista sulle travi del tatto e su cui si affacciano tutte le stanze attraverso un ballatoio. "Avendo una famiglia molto numerosa abbiamo dovuto creare stanze per ognuno di noi e anche per gli eventuali ospiti".

"La cucina, vero cuore della casa, ha una notevole dimensione, anche qui si trovano travi in legno e pavimento in cotto, per renderla ancora più calda abbiamo voluto una cucina a legna che ci scalda ininterrottamente da ottobre fino a marzo. Abbiamo una grande stufa anche nel salone perfetta nella stagione fredda stagione e molto decorativa in estate. Abbiamo scelto la legna proprio per rimanere il più possibile consoni all'essenza della casa."

"Vado molto fiera dei materiali con i quali è costruita questa casa, per questo abbiamo cercato di recuperare tutto ciò che richiama la sua epoca; le case, come le persone, hanno un'anima, spetta a noi toccarla e ascoltarla e perché no diventarne parte, del resto si dice che la casa rappresenta noi stessi, ecco che l'anima della casa si fonda con la nostra è, a parer mio, una delle cose più belle che ci possano accadere."

 

PARTECIPA ANCHE TU ALLE CASE DEI LETTORI:
Vuoi spedirci le foto della tua casa per vederle pubblicate qui sul nostro sito? Scrivi a caselettori@mondadori.it
Le foto devono essere perfettamente a fuoco, ben illuminate e senza uso di filtri fotografici.

Guarda anche
Progetti degli architetti

Come recuperare e modernizzare un vecchio casale