Donna moderna
Case dei lettori

Muri in pietra e travi antiche tornano a vivere dopo un’attenta ristrutturazione

Grazie a un'attenta ristrutturazione piano terra e primo piano ora sono comunicanti e l'appartamento - all'interno di una ex Abbazia medievale toscana - con travi a vista e pareti in pietra racconta la sua storia

In provincia di Arezzo, un'antica residenza ricavata all'interno di un'ex Abbazia dei Frati Camaldolesi è tornata a vivere dopo un'attenta ristrutturazione. Francesca, affezionata lettrice di CasaFacile, ci racconta gli interventi fatti.

La struttura originaria era costituita da un appartamento al primo piano e un locale destinato a cantina a piano terra. I due spazi non erano collegati tra loro e all'appartamento al primo piano si accedeva solo tramite una scala e un ballatoio esterno.

La ristrutturazione è andata a unire il locale al piano terra al resto dell'appartamento grazie alla creazione di una scala interna. Oggi si ha un comodo ingresso alla casa direttamente dal piano terra dove un bel giardino dà il benvenuto con una suggestiva vista sull'antica Abbazia di Borgo Sant'Andrea al Pozzo.

Le antiche travi in abete sono state sabbiate e riportate alla loro bellezza originaria e lasciate a vista, trattandole solo con una cera protettiva.
Il parquet è stato recuperato, levigato e trattato con dei prodotti tonalizzanti, mentre non è stato possibile recuperare le cementine, sostituite con un nuovo gres.
La scala è stata realizzata con una struttura autoportante in ferro e rivestita in frassino per potersi integrare con il resto dell'ambiente.

Al primo piano la ristrutturazione ha interessato completamente la cucina, con la sostituzione di pavimenti e rivestimenti e il bagno, lasciando come tema conduttore quello dei decori in gres effetto cementina.

Una precedente ristrutturazione degli anni '80 aveva rivestito i soffitti con perlinature che toglievano però luminosità alle stanze. Queste sono state tolte e i soffitti tinteggiati di bianco per aumentare la luce. I lampadari sono stati tutti recuperati, smontati, puliti e riverniciati trasformandoli da ottone a bianco.

Nel lungo corridoio è stata riportata a vista una bellissima muratura risalente al 1100 nascosta durante la precedente ristrutturazione. Un'illuminazione a faretti led l'ha trasformata in un elemento caratterizzante e decorativo.

 

PARTECIPA ANCHE TU ALLE CASE DEI LETTORI:
Vuoi spedirci le foto della tua casa per vederle pubblicate qui sul nostro sito? Scrivi a caselettori@mondadori.it
Le foto devono essere perfettamente a fuoco, ben illuminate e senza uso di filtri fotografici.

Ti potrebbe interessare