Donna moderna
Case dei lettori

Il colore rosa scelto per rendere moderno un vecchio appartamento

Una ristrutturazione che non stravolge gli ambienti e che mantiene alcuni elementi attorno a cui è stato progettato il tutto, a partire dalla scelta del colore dominante: il rosa

Da studio medico ad appartamento accogliente: questa la sfida che Valentina e Cristina si sono divertite ad affrontare. Lo studio era vuoto da tempo, aveva bisogno di una bella rinfrescata. 

Tre i vincoli da rispettare:

  1. le porte bordeaux che non si potevano cambiare
  2. la grande libreria in legno scuro inamovibile
  3. la volontà di comprare pochissimo e cercare di sfruttare i vecchi mobili che da anni giacevano in cantina.

Come tenere insieme il colore scuro dell'imponente mobile e le porte bordeaux? Per risolvere il problema Valentina e Cristina hanno deciso di farsi aiutare dal colore scegliendo un punto di rosa, chiaro e luminoso, femminile ma non troppo, che ha saputo rinfrescare e rendere più moderno l'intero ambiente. 
Il colore rosa ormai si può considerare una tinta 'neutra'!

"Inizialmente ci sembrava una scelta azzardata ma era l’unica tonalità di colore che avrebbe reso armoniosa la presenza degli altri due colori che non ci piacevano" dicono Valentina e Cristina.

E così il rosa è diventato il filo conduttore di questa ristrutturazione ritornando nelle piastrelle della mini cucina (ricavata dall'ex corridoio) posate a lisca di pesce, in camera da letto e anche in qualche dettaglio del rivestimento del bagno.

Il pavimento dello studio era in linoleum, materiale non adatto agli interni di una casa, è stato così sostituito da un parquet. Il legno prosegue anche nella pavimentazione del bagno con l'intento di scaldare l'ambiente.

Per onorare il ricordo dell'ambulatorio del nonno, nella zona giorno Valentina e Cristina hanno appeso delle lettere in stile industriale che compongono la scritta "Studio".

Per arredare la casa sono stati 'reinventati' vecchi mobili trovati in cantina come il letto, la scrivania, le poltroncine, le sedie in stile e il divano. L'armadio è stato ridipinto e il tavolo da pranzo ha subito un semplice makeover: "il recupero più divertente è stato il tavolo, accatastato in un garage da anni, che mai e poi mai potevamo pensare di farlo rivivere così. Abbiamo quindi ridipinto la base di bianco e il piano è stato decorato con uno stencil e tanta pazienza!"

 

PARTECIPA ANCHE TU ALLE CASE DEI LETTORI:
Vuoi spedirci le foto della tua casa per vederle pubblicate qui sul nostro sito? Scrivi a caselettori@mondadori.it
Le foto devono essere perfettamente a fuoco, ben illuminate e senza uso di filtri fotografici.

Guarda anche
Case dei lettori

Idee per sfruttare lo spazio in una mini casa

Guarda anche
Case dei lettori

Ristrutturazione low cost per 43 mq d'epoca

Progetto

Valentina Zavarini, Cristina Roncarati

Ti potrebbe interessare