Donna moderna
Cucina

5 mini cucine per piccoli ambienti

Valentina Romano

Valentina Romano  •  Case tascabili

Blogger CF Style

Scopri 5 proposte di mini cucine: funzionalità e design in soluzioni modulari super smart!

Piccole piccole, ma perfettamente equipaggiate per rispondere al meglio alle esigenze di chi, pur vivendo in spazi ridotti, non rinuncia a una cucina funzionale e di un certo appeal. Le mini cucine, la ciliegina sulla torta nei cataloghi di molti brand del settore, rispecchiano un nuovo concetto di casa dove la zona cucina sempre più spesso convive con il living, e per questo le si richiede di essere poco invasiva ed esteticamente gradevole.

Non solo: proprio per la sua conformazione, la mini cucina diventa un 'mobile' a tutti gli effetti, traslocabile come qualsiasi altro arredo. È quindi la risposta di un design responsabile che invita a ridurre gli sprechi, puntando sulla qualità che dura per sempre.


Ecco cinque proposte di mini cucine particolarmente attraenti; nella loro diversità e tutte accomunate dalla natura nomade e dalla formula tailor made.

 

  1. Miniki presenta un sistema sospeso disegnato da Tobias Schwarzer: un sideboard dal design minimal ed essenziale che in realtà nasconde un insospettabile angolo cottura. Non c'è dubbio che una soluzione del genere è ideale per i piccoli ambienti nei quali l'ordine è sempre una cosa gradita. Slimline di Miniki, il modulo con doppia postazione cottura+lavello misura L 120 x P 60 x H 60 cm. È realizzata in HPL (laminato ad alta pressione) è resistente all'acqua e al calore, agli urti e ai graffi per una facile manutenzione e una lunga durata. I prezzi variano a seconda della composizione. Potete provare a configurare la vostra mini cucina nell'apposita sezione del sito di Miniki. 

  2. Tutt'altro spirito caratterizza il monoblocco Happy Kitchen disegnato da Joe Velluto per Designmood e prodotto da Cesare Roversi arredamenti. Qui ogni elemento dichiara la propria funzione senza nasconderla, anzi. Nonostante le misure ridotte, la cucina rimane il cuore della casa e un luogo di convivialità, e lo fa anche grazie a forme e colori ripescati dai felici anni cinquanta e reinterpretati in chiave ironica e contemporanea. Happy Kitchen ha la seguente modularità: basi da L 120 x P 60 cm, colonne da L 64 x P 60 cm, monoblocco da 120x120 cm. Realizzata in un conglomerato ligneo idrorepellente, con bordatura in legno, finitura in laminato placcato opaco o lucido è declinato in varie colorazioni, combinabili fra loro. Il prezzo varia a seconda del layout.

  3. Gusto vintage e forme compatte sono perfettamente sintetizzate in Amanda, la mini cucina di Rabatto che ha come priorità, oltre a quella di occupare poco spazio, anche quella di dissimulare la sua reale funzione. Amanda, nata come prodotto sartoriale per arredare lo spazio comune di un b&b, è pensata come una madia con un'anta a ribalta che si apre e si chiude on demand. Il cucinino Amanda prodotto da Rabatto misura L 150 cm x P 65 cm x H 110 cm. È in MDF colorato in pasta idrofugo con top in multistrato di betulla finito ad olio e cera. Il prezzo è di 1950 euro compreso di un kit base di elettrodomestici + spese di spedizione.

  4. La flessibilità è la caratteristica principale della cucina made in Germany 'A la carte' di Stadtnomaden disegnata da Linda e Oliver Krapf. I moduli possono essere liberamente assemblati in composizioni freestanding o a parete. La cosa divertente è la possibilità di aggiornare le combinazioni in qualsiasi momento grazie a grossi magneti che permettono l'unione dei moduli. In A la carte ciascun modulo misura L 74 x P 60 x H 95-97 cm. La struttura è in legno di faggio sagomato e la superficie in laminato ad alta pressione, bianco, resistente agli urti, antigraffio e resistente all'abrasione.

  5. Anche uffici e altri spazi comuni hanno richiesto al mercato soluzioni come le mini cucine. Ce lo conferma Salvatore Indriolo, che ha progettato per Fantin il modello Frame Kitchen. Per questa mini workstation di stampo industriale, la personalizzazione passa attraverso il colore. È infatti proposta in 40 nuances che insieme alla linea leggera ed elegante stemperano la solidità strutturale data dal materiale, il metallo, da sempre cavallo di battaglia di Fantin. Frame Kitchen  è interamente in metallo e misura L 88 x P 67 x H 90 cm. Top, forno e rubinetto sono in acciaio con finitura vintage e il piano è a induzione e prodotto da Barazza. Il prezzo indicativo è di 8.000 euro.

 

Guarda anche
Cucina

Come progettare la cucina

Testi

Valentina Romano

Ti potrebbe interessare