Donna moderna
Cameretta

4 cose da sapere prima di comprare la cameretta

Stai scegliendo l'arredamento per la camera dei tuoi figli? Vai sul sicuro con i consigli dell'architetto di CasaFacile

Vuoi guardare tutte le idee di CasaFacile per arredare la cameretta? Clicca qui!

COME ORGANIZZARE LA ZONA STUDIO

Per garantirne l’ergonomia d’uso, la scrivania non deve mai essere sistemata con la finestra alle spalle: non c’è la luce giusta per scrivere o studiare sui libri e si formano riflessi fastidiosi sullo schermo del computer. Quindi, mettila piuttosto sotto la finestra o perpendicolare a essa. La luce artificiale, invece, deve essere posizionata sul lato opposto a quello della mano con cui si scrive in modo che non si creino ombre. Il piano deve essere profondo 60 cm, così computer e tastiera hanno il giusto spazio; una larghezza di almeno cm 130-140 permette di studiare anche in due. La sedia va scelta in modo che i piedi tocchino terra: se il bambino è in crescita, meglio un modello ad altezza regolabile, altrimenti va bene una seduta fissa (serve uno spazio di 25 cm tra sedile e piano scrittoio).
 
COME SCEGLIERE MATERIALI SICURI
Prima di acquistare la cameretta informati se materiali e finiture presenti rispettano le norme per la sicurezza dei bambini e la tutela dell’ambiente.
Vernici all’acqua: quelle usate per la laccatura dei mobili devono rispettare la norma EN71.3 che regola l’utilizzo delle vernici su giochi e materiali che possono venire in contatto con la bocca dei bambini. Per questo, nelle vernici usate per le camerette la percentuale di metalli pesanti (sempre e comunque presenti) deve essere estremamente bassa, a livelli addirittura inferiori alla soglia rilevabile dalle analisi.
Pannello ecologico LEB: è composto solo da legni riciclati e ha la più bassa emissione di formaldeide sul mercato, con valori inferiori a quelli imposti dalle leggi giapponesi (le più rigide in merito). Ideali, dunque, le camere con struttura formata da questo pannello 100% green.
 
QUALE MATERASSO COMPRARE
Il momento del riposo è davvero fondamentale, soprattutto per i ragazzi. Per questo è importante scegliere il giusto materasso che non solo consenta loro di potersi rigenerare durante le ore di sonno, ma che si adatti al loro corpo (soprattutto nelle fasi della crescita) e ne garantisca la corretta postura da sdraiati. Ottimo in questo senso, per esempio, il materasso Sunny che, grazie alla sua innovativa e sofisticata anima interna (doppio strato di Memory fresco e traspirante più struttura Bultex Care dal sostegno elastico ottimale) asseconda le variazioni del rapporto tra peso e altezza del corpo in crescita, rispondendo alle diverse corporature che i bambini assumono con il passare degli anni [Bultex, da cm 80x190 da €634].
 
UNA CAMERETTA FACILE DA PULIRE
Come tutti i mobili, anche quelli della camera dei ragazzi richiedono alcune attenzioni periodiche.
Cerniere e guide di scorrimento: vanno regolate almeno una volta all’anno seguendo le istruzioni del manuale d’uso della camera, in modo che l’apertura di ante e cassetti sia sempre funzionante al 100%.
Materassi: vanno girati periodicamente, così da garantirne sempre il corretto arieggiamento e, di conseguenza, una lunga durata.
Pulizia: le superfici in nobilitato melamminico, metacrilato, laccate e metalliche si puliscono tutte con detergenti neutri non abrasivi (vietati i prodotti a base di solventi quali trielina, acetone o ammoniaca) da passare con panni morbidi e inumiditi con acqua. Occorre asciugare con cura subito dopo la detersione.
Testi

Elena Favetti

Ti potrebbe interessare