Donna moderna
Incentivi e detrazioni

Scade il 31 dicembre 2020 la detrazione fiscale al 50% per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche

Prodotti, novità e agevolazioni statali per eliminare le barriere architettoniche nelle abitazioni.

Se qualcuno nella tua famiglia ha necessità di soluzioni che permettono l’abbattimento delle barriere architettoniche, quali montascale e piattaforme elevatrici o soluzioni per il bagno, sappi che è possibile ricorrere alle agevolazioni fiscali messe a disposizione dallo Stato: oltre alla detrazione Irpef pari al 50% su una spesa massima di 96.000 euro, è attiva l’Iva agevolata al 4% sull’acquisto (scade il 31 dicembre 2020).

Lo scopo del superamento delle barriere architettoniche è quello di agevolare l'autonomia delle persone disabili negli ambienti domestici. Molto spesso di parla delle barriere presenti in città, ma il concetto riguarda ancor prima l'accessibilità della casa.

Sono due i concetti fondamentali a riguardo: l'accessibilità e la vivibilità.

L'accessibilità è la possibilità per le persone affette da disabilità di raggiungere l'edificio, le singole unità immobiliari, i piani della propria casa se si tratta di una casa a più livelli. La persone deve poter eentrarvi agevolmente e poterne utilizzare spazi e attrezzature in sicurezza e autonomia.

La visitabilità è invece la possibilità per il disabile o la persona anziana di accedere agli spazi di relazione (come il soggiorno o sala da pranzo pranzo dell'alloggio) e ai servizi igienici.

Sfoglia la gallery e scopri tante soluzioni per migliorare la fruibilità degli spazi e l'accesso alle abitazioni.