Donna moderna
News

Luigi Ghirri e Marazzi: omaggio a una partnership di talento

Due mostre e un libro per celebrare le opere che il grande fotografo ha dedicato all'azienda di ceramiche!

È il 1975 quando Luigi Ghirri (Scandiano,Reggio Emilia, 1943) incontra Marazzi per la prima volta. Il fotografo è in una fase di crescita e sperimentazione che lo porterà nel 1979 alla prima grande mostra personale a Parma. Marazzi è un’azienda leader nel settore della ceramica grazie al brevetto della monocottura, con filiali in Francia e Spagna, che fa disegnare le sue piastrelle da artisti e stilisti e di lì a poco inaugurerà un laboratorio di ricerca, il Crogiòlo, in cui artisti, designer, fotografi, architetti sono liberi di sperimentare.

Nasce un sodalizio unico, per durata, profondità e risultati, tra Ghirri e la Marazzi per cui l’artista realizza un progetto di ricerca in cui la ceramica è letta liberamente come superficie e spazio mentale, possibilità infinita di composizione, luce e colore, coinvolgendo anche artisti del calibro di John Batho, Cuchi White e Charles Traub.

Oggi Marazzi Group intraprende un'importante operazione di valorizzazione del lavoro di Luigi Ghirri con due mostre e un libro celebrativo (non in vendita), che arricchisce di nuovi elementi la conoscenza dell’opera e della ricerca di un maestro assoluto della fotografia italiana, amato in tutto il mondo.

Il primo appuntamento è al Palazzo Ducale di Sassuolo (Modena) dal 16 settembre al 31 ottobre con l'esposizione Luigi Ghirri. The Marazzi Years 1975 – 1985.

Dal 10 novembre al 21 dicembre 2021, poi, in occasione di Paris Photo 2021, l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi presenta Luigi Ghirri. Les années Marazzi 1975 – 1985 (Istituto Italiano di Cultura di Parigi - 50, rue de Varenne, 75007 Parigi - Tel. +33 (0)1 85 14 62 50), a cura di Ilaria Campioli. La mostra (la prima di un viaggio che toccherà diverse città europee) espone per la prima volta in Francia un nucleo di fotografie quasi completamente inedite, realizzate da Luigi Ghirri tra gli anni Settanta e Ottanta per l’azienda di ceramiche Marazzi.

A latere, il prezioso volume Luigi Ghirri. The Marazzi Years 1975 – 1985, non destinato alla vendita, raccoglie una selezione di 30 fotografie realizzate dall’artista nel corso dei dieci anni di sodalizio con l’azienda, accompagnate da testi dello scrittore Cosimo Bizzarri e del critico fotografico e curatore Francesco Zanot.