Donna moderna
News

La nuova aula sospesa a forma di uovo nella facoltà di Economia di Kecskemét

Il progetto architettonico innovativo di uno studio ungherese per una nuova aula dedicata alle simulazioni delle contrattazioni di borsa.

L’uovo, fin dall’antichità, è simbolo di rinascita. E forse gli architetti Bánáti + Hartvig con LIMA Design Ltd si sono ispirati a questo nel progettare questa aula sospesa all'interno della facoltà di Economia della János von Neumann University di Kecskemét (Ungheria).

Si tratta di un edificio a forma di uovo in acciaio e alluminio, il cui guscio è stato realizzato in Prefalz di colore bianco. All’interno della struttura trova spazio un’aula a pianta circolare di circa 50 metri quadrati, che sarà dedicata alle simulazioni delle contrattazioni di borsa.

«La realizzazione dell’uovo, naturalmente, è stata complessa», racconta Lajos Hartvig. «La struttura ha un peso di 88 tonnellate e volevamo che stesse sospesa nello spazio». Per il rivestimento esterno della costruzione in acciaio si è fatto ricorso a Prefalz «che ne rispetta il carattere di guscio», sottolinea la responsabile del progetto Ágnes Székely, che dell’uovo ha curato la realizzazione e tutti i dettagli.

L’opera, di fatto artigianale, s’inserisce nel contesto pulsante del campus privato fondato dalla Kedo (Kecskeméti Duális Oktatás Zrt.), e nel connubio con le strutture circostanti: non a caso la facoltà si propone di coordinare il piano di studi con le aziende locali.

Per Lajos Hartvig, inoltre, l’atmosfera dinamica di questi ambienti si trasmette agli studenti «attraverso lo spazio, la forma e il materiale». Fin dal 2010, infatti, Bánáti e Hartvig figura fra i 35 più eminenti studi di architettura ungheresi e vanta cooperazioni con aziende internazionali del calibro di Sanaa. I loro progetti realizzati in Ungheria si distinguono per l’ecletticità tecnica e un’architettura piacevole e sobria.

Testi

Simona Ortolan e Laura Barsottini