Donna moderna
News

Come realizzare un portapenne di carta fai-da-te

In questi giorni per molti è un nuovo inizio: si ritorna a scuola, al lavoro, si riorganizzano gli spazi per studiare e lavorare. Crea insieme a noi un portapenne fai da te in carta.

Spesso ci accorgiamo che quello che manca sono gli oggetti per organizzare la postazione o scrivania. Seguendo il tutorial potrai realizzare un portapenne di carta in pochi minuti.

Occorrente

  • cartoncino di grammatura minima 120 gr
  • matita
  • gomma
  • righello
  • forbici
  • nastro biadesivo
  • contenitore di recupero (vasetto yogurt, bicchiere in vetro, scatola dei pelati)

Come si fa

  1. definire l’altezza del portapenne: considerando l’altezza standard di penne e matite, puoi utilizzare un foglio A4 e ritagliare un rettangolo con base il lato corto dell’A4, 21cm e altezza 10 cm. Piegare a metà il ritaglio sul lato lungo.
  2. Partendo da sinistra segnare sui due lati lunghi un puntino ogni 5 cm; avanzerà in fondo 1 cm.
  3. Sulla piega centrale, sempre partendo da sinistra, segnare un puntino a 2,5 cm e successivamente segnare di nuovo un puntino ogni 5 cm. Unire i puntini con motivo a losanga come in foto.
  4. Piegare lungo le linee segnate, utilizzando come aiuto il righello posizionandolo sulle diagonali tracciate e piegando verso di sé la carta.
  5. Incollare il nastro biadesivo sulla striscia da 1 cm lungo il lato corto destro. Unire i due lati corti.

Come base per il portapenne si possono riciclare alcuni oggetti che si hanno in casa: bicchieri di vetro spaiati, vasetti dello yogurt, barattoli di latta, rotoli di carta da cucina.

Puoi anche utilizzarlo come vaso per fiori o come elemento décor per la scrivania; in questo caso il consiglio è di creare almeno due o tre portapenne di differenti dimensioni ed altezze e giocare con i colori della carta scegliendo, magari, tre nuance diverse.

Testi

Chiara e Ilaria Goccione

Foto

Chiara e Ilaria Goccione

Ti potrebbe interessare