Donna moderna
Giardinaggio

Sansevieria detta ‘lingua di suocera’

La riconosci per quella sua irresistibile aria rétro da... zia Anni ’50. Dimenticata per anni, ora è tornata di moda tra i green addicted.

La sansevieria è una pianta facile a coltivare, molto apprezzata anche per la sua capacità di purificare l’aria degli ambienti domestici.

nome botanico: Sansevieria
nome comune: Sanseveria, lingua di suocera e snake plant
famiglia: Agavaceae
origine: India e Africa
dimensioni medie: da cm 15h a 160h circa
temperatura ideale: tra i 10 e i 25 °C
coltivazione: bagnare poco, solo quando il terriccio è asciutto e non nella ‘rosetta’ al centro ma solo lateralmente. Concimare ogni 3 settimane e pulire spesso le foglie con un panno umido.

Caratteristiche

Il genere Sansevieria raggruppa una serie di piante perenni succulente, caratterizzate da foglie carnose a spada sfumate di verde. Nell’habitat naturale produce piccoli fiori a spiga, mentre in appartamento fiorisce molto raramente.

Cure

In estate vive all’aperto in una una posizione luminosa ma al riparo dai raggi diretti del sole; per il resto dell’anno tienila in casa e bagnala veramente poco.

Rinvaso

È consigliato farlo in primavera quando il vaso risulta ‘affollato’ di foglie con le radici che spingono verso l’esterno. Usa un contenitore alto con un buon terriccio ricco di sabbia e ghiaia e non scordarti di fare uno strato di argilla sul fondo, per favorire il drenaggio. Quando non fai il rinvaso, ogni anno devi asportare circa cm 3 di terriccio superficiale sostituendolo con uno nuovo.

Si moltiplica per divisione

Taglia il rizoma con un coltello affilato e disinfettato in modo da fare tante porzioni, ognuna provvista di foglie e di un po’ di radici. Interra le porzioni ottenute e tienile a una temperatura di circa 20 °C per qualche settimana.

Potatura? no grazie!

Vanno solo eliminate le foglie secche alla base della pianta per evitare che si formino marciumi e arrivino i parassiti.

Foglie ’modificate’?

Si trovano sansevierie con foglie colorate o intrecciate: sono modifiche estetiche
da respingere.

 

Di sansevieria non ce n’è una sola...
Esistono più di 60 specie di sansevieria, ecco quelle più interessanti. Possiamo dividerle in due gruppi: piante con foglie a colonna e lanceolate (S. cylindrica) e piante con foglie che si sviluppano a ‘rosetta’ (S. trifasciata ‘Laurentii’). In entrambi i casi le foglie nascono da un rizoma e crescono in verticale.
Se hai poco spazio, nei vivai trovi la specie nana, alta cm 15 (S. trifasciata ‘Golden Hahnii’) con foglie ovate striate di giallo oro, oppure con le foglie a ‘paletta’ (S. masoniana), lunghe circa cm 30 e di colore verde-bluastro scuro.
Vuoi metterla sul trespolo? Scegli la varietà (S. patens) con lunghe foglie arquate dal portamento ‘espanso’.

 

Dove si compra: giromagicactus.com - vivaiocorazza.com - viridea.it

Guarda anche
Piante da appartamento

3 consigli per far vivere al meglio le piante in casa

Testi

Silvia Magnano

Foto

disegni: Silvia Magnano

Ti potrebbe interessare