Donna moderna
Camera

Manutenzione e pulizia del materasso

È stato calcolato che nell’arco di una vita media trascorriamo 26 anni dormendo. Ovvero: sul materasso!

Il materasso è il principale alleato del riposo e della nostra salute, dobbiamo (e possiamo) usarlo e conservarlo nel modo migliore. Ecco il decalogo per non sbagliare.

 

  1. Gira il materasso (sia testa-piedi, sia sotto-sopra, a meno che non abbia il lato estivo e quello invernale) una volta alla settimana se l’hai comprato da poco, in modo che si assesti al meglio. Dopo i primi mesi di utilizzo, basterà girarlo una volta al mese. Segui in ogni caso le indicazioni del produttore, perché alcuni materassi non vanno mai capovolti.
  2. Usa sempre un coprimaterasso lavabile per proteggere le parti non sfoderabili e valuta la possibilità di utilizzare un telo impermeabile se hai bambini piccoli (o animali domestici) che amano stare nel lettone per evitare spiacevoli ‘incidenti’ (in quel caso, dovrai pulire subito le macchie con una soluzione di aceto bianco e acqua).
  3. Arieggia bene il materasso e fai attenzione all’umidità: a ogni cambio di stagione cospargilo con abbondante bicarbonato di sodio, poi lascialo agire qualche ora e puliscilo accuratamente con l’aspirapolvere (se ciò è consentito dal produttore).
  4. Usa i pulitori a vapore solo se espressamente indicato dal produttore del materasso. Se dopo la pulizia restano delle zone umide, asciugale bene con l’asciugacapelli usando la temperatura minima.
  5. La mattina non rifare subito il letto: arieggia la stanza e lascialo ‘scoperto’ per far evaporare l’umidità accumulata durante la notte.
  6. Non spruzzare prodotti detergenti sul materasso, perché puoi causare ristagni di umidità. Usa invece gli aspirapolvere e aspira-acari per pulirlo a fondo.
  7. Lascia perdere le ‘abitudini della nonna’ che non funzionano sui materiali moderni: non battere mai il materasso per liberarlo dalla polvere! Usa una spazzola morbida per la superficie e l’aspirapolvere per la pulizia profonda.
  8. Quando traslochi, non arrotolare o piegare il materasso: trasportalo disteso e avvolto in uno strato di cotone (meglio se sigillato con una pellicola di plastica anti-polvere).
  9. Evita di far saltare i bambini sul materasso: è divertente, ma purtroppo ne danneggia la struttura.
  10. Sostituisci il materasso ogni 7–8 anni: anche se da un punto di vista prestazionale la sua ‘vita’ potrebbe essere più lunga, è una scelta igienica.

 

Guarda anche
Elettrodomestici

Scopri qual è il materasso giusto per te

Testi

Costanza Filippi

Ti potrebbe interessare