Donna moderna
Pulire casa

Lana e cashmere: come lavarli e mantenerli sempre nuovi

Tisane calde, camino acceso… in inverno le temperature più basse ci portano ad avvolgerci in capi più pesanti, coperte, plaid.

Ad ogni cambio di stagione dell’armadio, scopro capi che avevo dimenticato e che non vedo l’ora di indossare. Qualche giorno fa ho sistemato il cassetto con i maglionci di lana e di cashmere (rigorosamente divisi per colore) e ho sentito il profumo di detersivo che avevo usato per lavarli prima di riporli alla fine della scorsa stagione.

Vi assicuro che occuparsi della lana non è per nulla difficile, basta rispettare alcune semplici accortezze. Volete sapere quali? Ve le svelo subito!

Prima di iniziare è importante specificare che ogni capo ha le sue peculiarità e le sue particolarità, quindi è fondamentale leggere con attenzione e rispettare le istruzioni di lavaggio. Detto ciò, sappiate che lana e cashmere possono essere lavati tranquillamente in lavatrice! Non abbiate paura di rovinare i capi, le lavatrici di ultima generazione hanno programmi appositi per capi delicati e lana.

  • Se l’etichetta delle istruzioni lo indica, non abbiate paura: è sufficiente impostare il programma 'lana' e utilizzare un detersivo specifico. 
  • Ricordate che la temperatura da utilizzare per il lavaggio è sempre 30 gradi. È proprio la variazione del calore dell’acqua a provocare l’infeltrimento, quindi fate attenzione anche durante il lavaggio a mano.
  • Un’altra accortezza da seguire riguarda l’asciugatura: stendete i capi in orizzontale sopra un panno asciutto per evitare che si deformino e, al tempo stesso, che rimangano i segni dello stendibiancheria!
  • Ricordate di proteggere lana e cashmere con dei prodotti antitarme, in questo modo eviterete spiacevoli sorprese!

Ti potrebbe interessare