Donna moderna
Mobili fai da te

Open space: crea una quinta fai-da-te per mascherare il frigorifero

Simona Ortolan

Simona Ortolan  •  Il pampano

Blogger CF Style

Scopri come ho mascherato il frigorifero nell'open space. È bastato costruire una quinta decorativa in legno e decorarla con la carta da parati.

Nella casa che abbiamo scelto, si entra direttamente nel living/cucina. Mentre il blocco operativo è nascosto con una piccola spalletta alla sinistra dell’ingresso, il frigorifero freestanding era posizionato tra le due finestre. Oltre a incidere negativamente sulla disposizione dei mobili, non era esteticamente gradevole: il frigorifero era il punto focale della stanza.

Per ovviare a questo problema, ho deciso di costruire una semplice quinta decorativa in legno fai-da-te.

Non potendo sistemarlo in un'altra posizione, ho deciso di ruotare di 90° il frigorifero, verso la cucina. Per schermare il retro dell’elettrodomestico ho usato un mobile Bestå bianco di Ikea che avevo già e che aumenta anche la capacità contenitiva in questa stanza.

Ho poi costruito una piccola quinta in legno MDF per coprire il lato del frigorifero: una struttura semplice e leggera ancorata al mobile, senza bisogno di incidere sul pavimento. La parete, decorata con carta da parati maschera il frigorifero e delimita al meglio lo spazio.

Occorrente

  • Attezzi:

Seghetto alternativo (oppure si tagliano i pezzi su misura da un Brico)
Martello
Trapano con punta da legno (ø 2mm)
Giravite
Taglierino
Avvitatore
Contenitore per miscelare la colla
Vaschetta per la pittura
Bolla

  • Struttura a cui ancorare la quinta fai-da-te:

Mobile bianco Bestå 60x40x192 cm (Ikea)
5 ripiani bianchi Bestå 56x36 cm (Ikea)
2 Ante bianche Valviken per Bestå 60x64 cm (Ikea)
Set di cerniere per ante Valviken (Ikea) 

 

  • Materiale per realizzare la quinta fai-da-te:

2 Listelli in abete 2x4,5x100 cm
4 listelli in abete 3,5x4,5x200 cm
8 pannelli in mdf 0,3x50,5x106 cm
Chiodini testa piana lunghi 25 mm
Colla Millechiodi per legno 
Viti per legno lunghe 60 mm
Viti piccole lunghe 16 mm
4 fogli di carta abrasiva grana 80/120/180
Stucco riempitivo bianco in pasta
Spatola per stucco da 2 cm
1 piattina di abete bianca 2x0,5x240 cm
Smalto bianco all’acqua Luxens 0,5L
Pennello per carta da parati 120 mm
Spatola per carta da parati 
Rullo multisupporto da 60 mm
Pennello per legno 30 mm 
Carta da parati Heisenberg 100x200cm (LondonArt)

Come si fa

  1. Montare il mobile Bestå e aggiungere dei feltrini. Sdraiare il mobile con il retro verso l’alto e, con la mille chiodi, fissare un’anta Valviken nella parte posteriore in alto del mobile. In questo modo, quando il mobile sarà posizionato, la parte posteriore che non viene coperta dal frigorifero, sarà rifinita.
  2. Sollevare il mobile, aggiungere i ripiani e l’anta nella parte inferiore e metterlo nella posizione definitiva.
  3. Tagliare i 2 listelli corti (2x4,5x100cm) portandoli a una lunghezza di 92cm. Tagliare 2 listelli lunghi (3,5x4,5x200cm) ridimensionandoli a 196 cm, i restanti due vanno lasciati della loro lunghezza originale. Appoggiare i 6 listelli a terra e comporre il telaio controllando che siano in bolla tra loro.
  4. Fissare con la millechiodi i punti di giuntura dei listelli. Quando la colla è asciutta forare il legno con il trapano per creare la guida per le viti che terranno ferma la struttura. Aiutandosi con l’avvitatore, inserire le viti (8 in totale). Avvita al massimo, meglio ancora se la testa della vite entra leggermente nel listello.
  5. Tagliare i pannelli di MDF a misura. Serviranno 6 pannelli 100x50,5cm e 2 pannelli 100x48,5cm.
  6. Aiutandosi con i chiodini da 25mm, fissare alla struttura quattro pannelli sovrapposti: 3 pannelli 100x50,5cm e 1 pannelli 100x48,5cm. In questo modo avremo tamponato un lato della paretina. Quando la prima parte della struttura è pronta, sollevarla e appoggiarla al laterale del mobile Bestå, puoi aiutarti con un paio di morsetti per tenere fermo il tutto.
  7. Stando attenti a non superare lo spessore della struttura laterale del Bestå, fare 16 fori con il trapano, per inserire le viti piccole che fisseranno la parete direttamente al mobile. Occorrono almeno 4 fori per ogni pannello di MDF.
  8. Ripetere il punto 5, questa volta per tamponare la parte anteriore della paretina. Non avere paura di mettere troppi chiodini, tanto saranno coperti dalla carta da parati.
  9. Rifinire la sezione della paretina con la carta abrasiva. Stuccare per eliminare le imperfezioni e coprire le teste delle viti. Ripetere l’operazione nei pannelli posteriori in MDF per minimizzare le giunte. Passare carta abrasiva fine 180 per rifinire.
  10. Con lo smalto ad acqua bianco (passando almeno 2 mani) dipingere le sezioni e la parte posteriore della quinta.
  11. Aiutandosi con un tavolo lungo, poggiare la carta da parati con il rovescio verso l’alto. Seguendo le istruzioni della carta, preparare la colla e applicarla sulla tappezzeria e sul pannello in mdf. Posizionare la carta da parati lasciando un margine di 4 cm nella parte superiore. Aiutati con la spatola per eliminare eventuali bolle d’aria.
  12. Girare il margine superiore della carta da parati e incollarlo alla struttura, fissarlo ulteriormente con i chiodini.
  13. Quando la carta da parati sarà asciutta e avrà tirato, eliminare eventuali eccessi laterali con il taglierino e rifinite la parte inferiore con la piattina bianca. Puoi incollarla con la millechiodi o fissare anche questa con i chiodini.

 

Ti potrebbe interessare