Donna moderna
Idee per la tavola

Bowlpros: trasformare i gusci di cocco in ciotole di design

Valeria Farina

Valeria Farina  •  Le Spezie Gentili

Blogger CF Style

Qualche mese fa stavo organizzando una serata incentrata sulla creatività, le ricette semplici e originali e la sostenibilità dei prodotti. Cercando in rete spunti e idee mi sono imbattuta in Bowlpros.

Bowlpros è una realtà che produce ciotole e utensili grazie alla lavorazione dei gusci di cocco che, una volta privati dell’acqua e della polpa, vengono gettati via. Mi sono appassionata a questo progetto perché amo tutto ciò che permette di riciclare gli scarti trasformandoli in oggetti utili e belli. E le ciotole di Carlo e Yanni sono davvero bellissime.

Yanni mi racconti la vostra storia e da dove nasce l'idea di trasformare gli scarti in prodotti?

L'idea nasce in due fasi. Durante un'esperienza lavorativa da istruttore di Kitesurfing sulle coste di Zanzibar ho notato che la popolazione locale usava spesso noci di cocco come recipienti per il cibo. I cocchi cadevano dalle palme o venivano raccolti al momento e modellati. Negli anni a seguire ho vissuto in diverse destinazioni tropicali sparse per il pianeta, e così mi sono accorto delle tonnellate di gusci di cocco buttate via come immondizia dopo essere stati privati dell'acqua o della polpa. Ho coinvolto Carlo, un mio caro amico d’infanzia, che lavorando nel settore alimentare ha notato quanto sia sempre più grande il problema degli sprechi e dei rifiuti industriali da esso prodotti
Ed è così che ho iniziato a pensare a quanto il nostro pianeta avrebbe potuto beneficiare dall'abbandono dell'utilizzo di prodotti non ecosostenibili, specialmente quelli monouso in plastica, in favore di contenitori naturali facilmente riciclabili. Una scelta coraggiosa, soprattutto perché in questo periodo ci si focalizza molto sulla sostituzione della plastica, ma forse non si ha ancora la sensibilità per rivolgersi al riciclo di materiale “organico” come i gusci di cocco.

Quali sono le risposte del mercato e quali quelle che vi hanno fatto capire di essere sulla strada giusta?

Quando abbiamo deciso di creare Bowlpros, assieme a Carlo il mio socio, eravamo convinti che fosse una bella iniziativa dalla quale, in un modo o nell'altro, ne saremo usciti vincitori. Ci siamo detti, male che vada avremo impiegato tempo e risorse per il bene del nostro pianeta cercando di fungere da ambasciatori green e dimostrando all'intera comunità che dal riutilizzo di materiali già presenti in natura si possono ricavare oggetti utili e di design.
Il mercato ha risposto fin dall'inizio in maniera positiva, a due mesi dal lancio del nostro eshop, tutte le nostre bowl di cocco erano sold out quando il nostro piano prevedeva durassero almeno un anno...
Abbiamo capito di essere sulla strada giusta quando i nostri clienti hanno iniziato loro stessi a diventare ambasciatori di Bowlpros ed a promuovere la nostra Missione sostenibile. Quotidianamente riceviamo moltissimi messaggi positivi da parte dei nostri clienti che sono ormai affezionati al mangiare nelle ciotole di cocco. Tutto appare ed ha un sapore migliore in esse!

Quali progetti avete per il futuro?

Siamo molto soddisfatti della crescita di Bowlpros, l'idea è presto di espandere la nostra linea di prodotti e poter offrire alla nostra clientela eco friendly anche altri prodotti che rispecchino la nostra identità. Non abbiamo fretta e vogliamo fare le cose per bene. Se verranno aggiunti nuovi prodotti sarà solo dopo un attenta analisi legata alla provenienza, produzione e benefici reali a livello ambientale di tale prodotto. Se non è in stile Bowlpros non ci interessa!

Personalmente utilizzo le ciotole non solo per mangiare, ma anche come oggetti di decoro. La loro dimensione, il colore neutro e la semplicità, infatti, le rendono un oggetto molto duttile. Spesso le utilizzo come centrotavola riempiendole di acqua e candele galleggianti, o ancora come vasetti pieni di margherite e fiori di campo. Insomma, basta fare spazio alla creatività!

Guarda anche
Idee per la tavola

Realizzare una mise en place in stile africano

Ti potrebbe interessare