Donna moderna
Decorare

10 cose + 1 da sapere per colorare la tua casa

Se vuoi dipingere le pareti di casa e creare atmosfera, segui la lezione della nostra stylist. Imparerai a usare il colore in modo non banale e a ottenere effetti davvero speciali: dall'affresco al materico

Colorare le pareti di casa è il modo più semplice per trasformarla e creare un'atmosfera particolare. Senza contare che il colore è un intervento efficace, rapido e reversibile, quindi non c'è ragione di averne paura: una mano di bianco e tutto torna come prima. Oggi poi esistono pitture che permettono di ottenere non solo infinite palette di gusto contemporaneo, ma anche rese 'materiche' simili all'affresco. Ne abbiamo parlato durante la settimana del Fuorisalone al CasaFacile DesignLab 2018 con la stylist Elisabetta Viganò e con Novacolor durante un workshop sulla scelta e l'uso del colore.

Non bisogna aver paura del colore. Il blu rende sempre una casa cupa? No, se sfrutti bene la luce naturale un blu può dare risalto agli arredi. Hai finestre ampie? Puoi osare il blu!

dice Elisabetta Viganò

Una cosa da fare prima di scegliere i colori 

«Un colore posato sulla parete è sempre diverso da quello che vedi sulla cartella colore» spiega Elisabetta Viganò. «Io consiglio sempre di fare una prova sulla parete. A seconda dell’ora del giorno, dell’illuminazione artificiale o meno, il colore cambia e quindi va valutato nell’ambiente in cui dovrà essere poi ‘vissuto’».

Durante il workshop con Novacolor al CasaFacile DesignLab Elisabetta Viganò ha dato 10 consigli pratici per introdurre il colore nelle stanze di casa in modo calibrato.

10 idee pratiche per usare i colori nell’arredamento di interni

  1. Il colore può dare movimento o definire (e dividere) gli ambienti. Puoi usare un unico colore e poi ripeterlo scurito o schiarito nei vari ambienti.
  2. Gioca con le sfumature: riprendi il colore della parete anche negli arredi, variandone la ‘potenza’ con l’uso delle varie tonalità della stessa tinta.
  3. Abbina il colore e i materiali: per esempio, puoi creare una specie di boiserie con piastrelle posate a incastro e dipingere la parte restante di parete con un colore molto carico.
  4. Non dare sempre il colore a parete piena: crea dei ‘tagli’. Puoi dipingere per esempio un grande rettangolo dal colore forte e lasciare il resto più chiaro oppure usare un colore complementare.
  5. Se usi colori accesi, soprattutto in camera da letto, cerca di smorzarne l’effetto utilizzando dei tessili dai colori soft, neutri, in modo che il colore sulla parete sia davvero protagonista.
  6. Prova l'effetto dégradé: sfumando il colore dal basso verso l’alto, puoi creare una ‘quinta’ teatrale, una velatura chic e molto scenografica.
  7. Nella stanza c’è una nicchia? Un arco? Un pilastro? Dai un colore forte per ‘staccare’! Invece di nasconderli, valorizza i vari elementi architettonici con il colore e l’effetto sarà strepitoso.
  8. Viceversa puoi dipingere tutti gli elementi (parete, arredi, serramenti, elementi strutturali, ecc.) dello stesso colore per far ‘sparire’ tutto nella parete, come se l’ambiente fosse immerso in un unico bagno di colore. Ricordati di scegliere sempre un elemento a contrasto che stacchi dal fondo (almeno il soffitto, sempre che tu non voglia creare un effetto ‘scatola’).
  9. Sperimenta il gioco dei profili: un rosa con alcuni bordi verdi dà un carattere speciale alla stanza. Puoi disegnare alcuni profili con colori a contrasto per sottolineare degli elementi particolari o dividere le zone della stanza.
  10. Il colore acquisisce effetti particolari quando steso su superfici a rilievo, per esempio sui profili in stucco: usali per dare carattere e movimento alla parete.

Una novità: la pittura a effetto materico

Puoi scegliere un colore per tutte le pareti e superfici della stanza e poi alternare, in quella stessa sfumatura, materiali diversi, dalla resina cementizia alle texture opache o lucide… Gli abbinamenti migliori sono quelli con le tinte materiche e il legno, anche quello antico. Questo è un modo semplice per rendere 'mosso' il colore. 
Oggi, però, il mondo delle pitture, grazie alla ricerca e alla tecnologia, propone materiali sempre più versatili e dagli effetti originalissimi. Un esempio è Calce Cruda di Novacolor. Con la la versione spessorata CalceCruda Intonachino, ha la caratteristica di essere mangia-formaldeide, cioè è capace di rendere più salubre l’ambiente eliminando eventuali concentrazioni nell’aria di questa sostanza. È un rivestimento decorativo microporoso di natura minerale.

Dal punto di vista estetico ha un effetto molto particolare che evoca gli intonaci grezzi su cui innesta effetti materici 3D ottenuti con tecniche ultra moderne ma ispirati alla tradizione. Sfoglia la gallery per vedere alcune finiture.

Ti potrebbe interessare