Donna moderna
Televisori e Hi-Tech

L’ingresso di casa è blindato, ‘connesso’ e sorvegliato

È ancora il punto d’accesso più preso di mira dai malintenzionati e va protetto a 360° con una porta antieffrazione e impianti wi-fi di videocontrollo. Così, anche se sei lontano, vedi sullo smartphone chi suona o si avvicina alla porta.

Il sistema di videocontrollo

Composto dal videocitofono Max, con app Call Me integrata è collegato alla telecamera AHD 1080P: se qualcuno si avvicina alla porta ricevi sullo smartphone la notifica e se poi suonano puoi rispondere in tempo reale, sempre attraverso il cellulare [Urmet].

La porta blindata

  • Max Plus è dotata di pannello esterno in legno invecchiato, di serratura protetta da un cilindro antitrapano e da un ‘defender’, una speciale borchia in acciaio. È in classe antieffrazione 3 (corrispondente a ‘RC3’) [Ballan].
  • ThermoSafe, in classe antieffrazione ‘RC3’, è adatta a condomini e villette non isolate. È dotata di serratura a 5 punti con perno di sicurezza e, su richiesta, di lettore di impronte digitali integrato nel maniglione [Hörmann].

Il sistema di sicurezza

È composto dalla telecamera ‘IP’ (cioè connessa alla Rete) e dal sistema antintrusione By-alarm gestibile da remoto con la nuova App View, che invia notifiche in tempo reale anche su smartphone [Vimar].

Il videocitofono

  • Il video citofono con con Wi-Fi integrato Tab 7S può, grazie all’App dedicata, ricevere ogni chiamata anche su smartphone e tablet, per visualizzare chi suona alla porta in totale sicurezza, anche quando si è fuori casa [Vimar].
  • Miro è dotato del dispositivo Call Me, grazie al quale puoi vedere da remoto chi suona (e aprire la porta dallo smartphone ovunque tu sia) oltre a gestire le altre funzioni del citofono [Urmet].
Guarda anche
Complementi d'arredo

Decora l’ingresso con gli zerbini di design

Guarda anche
Decorare

Come decorare la porta blindata

Ti potrebbe interessare