Donna moderna
Prima & Dopo

Prima e dopo: come ravvivare il bianco con l’arte del ‘color pop’

Una casa danese di fine '800 è stata totalmente ridisegnata per una coppia con un bimbo. Protagonisti sono la maxi cucina a vista e l'uso di un colore d'impatto in ogni ambiente.

Nel quartiere di Frederiksberg, a Copenhagen, si scovano gioielli come questo, a pochi passi dal centro. Un trilocale a piano terra di un edificio pranzo cucina soggiorno d’epoca, impreziosito da un giardino privato e tantissima luce: il posto ideale per una famiglia con un bimbo piccolo. E di sicuro ha giocato positivamente la capacità di Kristina e René di capirne il potenziale, visto lo stato di semi abbandono che caratterizzava l’appartamento. Le finiture molto rovinate, i muri scrostati e le rigide suddivisioni dei locali non li hanno intimoriti.

Le scelte fatte

«Abbiamo deciso di mantenere la struttura architettonica ma di rivoluzionare la canonica disposizione dei locali, spostando la cucina nella zona giorno, che occupa metà della casa e dalla quale si accede al giardino dove, nella bella stagione, si fanno grigliate e si mangia open air. Così ora la casa è proprio su misura per noi, con un bagno davvero grande e perfino un home office nel disimpegno» ci racconta Kristina. Il loro è stato un lavoro di recupero degli elementi originali come parquet, porte e cornici che sono stati rinnovati e hanno ritrovato vita in abbinamento a mobili e colori raffinati e avvolgenti spezzati da nuances calde.

Il tocco di stile

Ogni spazio ha la sua personalità ma esiste un fil rouge fra i vari ambienti dato dai dettagli in ottone, dall’accostamento di colori, spesso audaci, a contrasto e dallo squisito mix di arredi e complementi di origine diversa.
Testi

Elena Favetti

Foto

Christina Kayser Onsgaard/Living Inside